username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

10 marzo alle ore 22:00

Il mio paese... Cefalù

Si risveglia dolcemente intorpidito
il mio paese
reduce del sabato notte
in questa leggera foschia d'umidi pensieri
a accettare ancor miseri raggi
che tiepidi annuncian la primavera

C'è allegria nell'aria del mio lungomare
al piacere della domenica in festa
che fa dimenticare ogni ricordo di freddo
e risveglia il desiderio dell'estate ormai alle porte

E scie dorate di speranze
si preannunciano nell'aria e nell'azzurro del cielo
che si colora di vita al riflesso del mare.


Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ Tutti i diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento