username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

28 novembre 2015 alle ore 8:29

Lo strano destino del proibire

Audaci nella volontà di brillare in notti senza stelle uomini rabbiosi posseduti dallapropria miseria a rivelare pensieri nascosti e ritrovare superbie e viltà tra le virtù sgadite al Cielo passi voluti nel continuo esponensiarsi del vivere tra le valli delle semplici emozioni nel continuo germogliare dei sentimenti nei jprati dell'anima ribelle E in quest'ardimento avvelenarsi la mente e trafiggersi il corpo dell'egoismo di commuoversi solo per ciò che accade ai propri interessi esternando i peggiori istinti e mettere in scena gli spettacoli dell'orrore con il fanatismo e l'odio a far la trama nella tragedia già vissuta delle utopie concretizzate nel più immondo proibire. cesaremoceo diritti riservati Segnala abuso Copyright

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento