username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Cesare Moceo

in archivio dal 14 mar 2012

29 settembre 1953, Palermo - Italia

segni particolari:
Ho impresso in faccia l'amore per mia moglie.

mi descrivo così:
Sono servo della mia famiglia. I miei scritti possono contenere qualche citazione da sottoporre agli obbighi di legge.
Inserito nell'antologia poetica "Voci d'autore 2013" edita da Pagine srl e nella collana dei poeti contemporanei 29/012 e 6/013.
Pubblico poesie sul giornale telematico "cefalunews"

19 maggio 2015 alle ore 20:44

Tra arte e veleni

Guardarmi negli occhi
senza abbassare lo sguardo

e vedere riflessi dentro di essi
gli squarci luminosi della vita

Non l'ho scelto Io il mio destino

Io passionale e scorbutico

ricaricato dalle frustrazioni

che dico sempre quel che penso
senza pensare il più delle volte a ciò che dico

vivo d'istinti e d'esperienze strazianti

il parlare di me senza pudori
 
senza per questo

sottrarre tempo alle gioie e alla vita 

Analisi lucide e spietate

tormentate ed agguerrite

in contraddizione con il prestigio
che vado cercando

nell'efficacia e nella dolcezza del mio fare

E nel coraggio d'essere sempre me stesso

ripetermi ancora

che questo mondo
è il più bel posto dove stare

e non il luogo da cui fuggire
.
cesaremoceo
diritti riservati

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento