username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniela Iodice

in archivio dal 19 gen 2012

04 maggio 1991, Napoli - Italia

mi descrivo così:
​Siamo attori di noi stessi e ci perdiamo tra i riflessi di una falsa ambizione costruita sulla notte.

[​Arthur Rimbaud]

04 dicembre 2015 alle ore 18:50

Con che colore guardi il tuo mondo?

Ho peccato; ho cercato negl’occhi di un altro l’oggetto perduto, ma in quegl’occhi innocenti intrisi di diversità terrena, vorrò ancora perdermi.
Che siano smeraldo, oceano o foglie d’autunno;
che siano pece, cristallo o tenebra verde, potrei scorgevi in tutti essi la stessa luce;
la diversità dell’animo che portano che non uguale all’unico che unico, ora, non è più.

Baciando la mia voglia, stringo le singole mani lasciando che l’anima mia venga trasportata con esse fin dove ella può.

Fermerò il mio cammino sprovveduto per cercar radici in chissà quale colore.
E tu, amabile lettore, con che colore guardi il tuo mondo?

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento