username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Daniela Iodice

in archivio dal 19 gen 2012

04 maggio 1991, Napoli - Italia

mi descrivo così:
​Siamo attori di noi stessi e ci perdiamo tra i riflessi di una falsa ambizione costruita sulla notte.

[​Arthur Rimbaud]

19 marzo alle ore 12:41

Quarantine: Occhi

Il racconto

"A volte quando ti guardo, Clap, vedo un firmamento di pensieri e parole che navigano vorticosamente e che non dici mai. Vorrei tuffarmici dentro e nuotare alla scoperta di te stesso. Poterli toccare con mano e stupirmene gioiosamente. Sarebbe meraviglioso!
Almeno così potrei non pensare che tu sia vuoto."

Ride.

"Credo che non ci sia molto da scoprire, signorina Blues. Si bagnerebbe per poco."

"Ah, Clap. Ogni volta che apri bocca, dai sempre conferma ai miei pensieri.
Mi farai bagnare di noia, un giorno o l'altro."

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento