username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Elio Ria

in archivio dal 19 dic 2006

27 gennaio 1958, Tuglie - Italia

segni particolari:
Ciò che agli altri è comune in me diventa specificità d'interesse e di attenzione.

mi descrivo così:
Lavoro, studio, caffè, sigarette, chiacchiere con gli amici,  scrivo.Leggo le poesie dei poeti antichi e moderni. Studio filosofia. Ascolto la gente per strada, i bambini, gli adulti, gli amici. Prendo appunti. Osservo e annoto. Abbozzo un verso che no so  dove mettere e rimane in attesa…

28 agosto 2007

L'altare senza dio

Davanti all’altare della solitudine
invoco un dio sordo
un dio lontano dalla mia anima
non so pregare
Le mie lacrime sono preghiere
Nell’oscurità senza ombre
non mi perdo, ma mi spavento
vedo uno, dieci, cento altari
vedo ipocriti piangere
vedo assassini sanguinare
vedo pellegrini infedeli
fumi d’incenso per altari senza dio
vestali indegne,  guardiane del culto
prostrate ai piedi di un altare
innalzato per magnificare l’egoismo.

Commenti
  • Enrica Miglioli già, di altari, tantissimi di Dio uno solo!mediocrità a nn finire...complimen e buona giornata

    29 aprile 2013 alle ore 9:49


Accedi o registrati per lasciare un commento