username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emanuele Marcuccio

in archivio dal 02 feb 2009

10 gennaio 1974, Palermo - Italia

segni particolari:
Autore del dramma epico in versi «Ingólf Arnarson» (2017) di ambientazione islandese e medievale e di 4 sillogi: tre di poesia «Per una strada» (2009); «Anima di Poesia» (2014); «Visione» (2016) e una di aforismi «Pensieri Minimi e Massime» (2012). Dal 2010 sono anche curatore editoriale free lance.

mi descrivo così:
Scrivo poesie e aforismi. Sono anche curatore editoriale free lance, a mia cura finora sono edite varie sillogi di poesia e antologie, di alcuni volumi ho scritto anche la prefazione. Sono ideatore e curatore del progetto poetico "Dipthycha" del quale sono finora editi tre volumi a scopo benefico.

02 febbraio 2009

Ricordo

O tu che l’ampia volta
della vita ascendi,
o tu che l’ampia prora
dell’azzurro varchi!
Il sonno m’inabissa profondo,
il mare mi plasma tranquillo,
ricado riverso
nel fianco ritorto,
ricado sommerso
nel freddo glaciale,
quel bianco dolore,
che mi arrossa la faccia,
quel freddo vapore,
che m’avvampa tremendo.

(28/10/1994)

Da Emanuele Marcuccio, Per una strada, SBC Edizioni, 2009.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento