username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Fedel Franco Quasimodo

in archivio dal 04 dic 2006

04 agosto 1960, Catania

segni particolari:
Accademico dell'Accademia Costantiniana di Palermo; Accademico e Cavaliere della Cultura Dell'Accademia il Rom

mi descrivo così:
60  anni, impiegato, scritti aforismi, poesie introspettive, sociali, religiose, numerosi riconoscimenti in concorsi letterari nazionali ed internazionali; presente in varie antologie. 

04 maggio 2019 alle ore 18:05

L'aviatore

Ignoto aviatore,
tormentato dal rimorso
venuto sul luogo del massacro.,
con la croce sul dorso.
Una giornata limpida
non oppressa dalla nebbia.
La nera croce
non vidi
scolpita sul tetto.
Sganciai a volo radente,
quella bomba assassina.
Il pianto dei fanciulli
risuona stridente.
Ogni capello
del mio capo,
conosce la sofferenza.
I cimiteri sono pieni
delle mie colpe.
Cadaveri inumati
disseppelliti dal peccato.
La condanna 
di vivere in eterno
lontano da Dio
e dai fanciulli.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento