username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Lo Bue

in archivio dal 05 mar 2011

Lercara Friddi - Italia

12 dicembre 2019 alle ore 9:52

La forza (La fuerza). In occasione della giornata di Santa Lucia.

La forza

Sei la forza di un aldilà sognato,
unicità lontana del principio e della fine.
Di là dal muro ti ho visto,
di là da ramaglie aride,
fra nugoli di farfalle bianche.
Perché le labbra di ferro?
Poeta effimero, aiuto!
Affinché le tue parole abbiano regno nella carne breve,
per leggere la tua realtà,
onda alta di oceano senza orizzonte.
Santa Lucia, affacciata, mi offre sguardi interiori,
mi dice che c’è una caverna illuminata,
lì, al di là dei rami confusi.
Ero alle spalle della morte,
ora sono nella morte come canna lieve.
Se prima nemmeno sapevo di essere,
né speravo essere e non ero,
ora sono un ammasso che parla, gioca e mangia.
Glisso sul vivere come lo sfiorire dei giacinti autunnali.
Mi guidi la gratitudine a nominarti in verità.
 
La fuerza
 
Eres la fuerza de un más allá soñado
unicidad lejana del principio y del fin.
Más allá del muro te vi,
allende las frondas áridas,
entre un enjambre de mariposas blancas.
¿Porqué los labios de hierro?
¡Poeta efímero, ayuda!
para que tus palabras tengan un reino en la carne breve,
para leer tu realidad,
alta marea del océano sin horizonte.
Santa Lucía se asoma, me dirige miradas interiores,
me dice que hay una caverna iluminada,
más allá de los ramos confusos.
Estaba de espaldas a la muerte
ahora estoy en la muerte como una caña leve.
Si antes ni siquiera sabía de existir,
ni lo esperaba ni era,
Ahora soy una amalgama que habla, come y juega,
me escurro en el vivir como se deshojan los jacintos otoñales.
Me guíe la gratitud, para nombrarte en verdad.

Commenti
  • Nicolò Rempiccia Poesia agiografica e struggente molto bella e intrisa di significati

    17 dicembre 2019 alle ore 16:49


  • Anna Maria Conti Una poesia molto filosofica che fa di Santa Lucia, protettrice della vista e degli occhi, espressione non tanto della conoscenza in generale ma della conoscenza interiore che porta all'autoaffermazione di sé.

    26 dicembre 2019 alle ore 11:35


Accedi o registrati per lasciare un commento