username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Francesca Lo Bue

in archivio dal 05 mar 2011

Lercara Friddi - Italia

24 marzo alle ore 8:22

Memoranda (Memoranda).

Insegnami quando sarà l’assenza,
insegnami di quella stella di ametiste
e della gloria della passione.
Insegnami a districare i sentieri fra i nodi del sangue,
insegnami il Trono della regina nella foglia del cuore.
Quale la parola degli dèi sotterranei?
Sorgente mirabile di vita invincibile
e di glorie senza risvegli.
Padre generoso portaci alla piana,
Padre non stare lontano,
avvicinaci agli alberi tremanti di sole.

Istante di un giorno bruno,
canto effimero di stelle lontane,
tu sei Eliseo e porti i semi di Libri lontani.

Memoranda

Enséñame cuando será ausencia,
enséñame de aquella estrella de amatista
y de la gloria de la pasión.
Enséñame a desenredar los senderos entre los nudos
[de la sangre,
enséñame del Trono de la reina en la hoja del corazón.
¿Cuál es la palabra de los dioses subterráneos?
Surgiente admirable de vida invencible
y de glorias sin despertar.
Padre generoso llévanos a la llanura,
Padre, no estés lejos,
acércanos a los árboles temblorosos de sol.

Instante de un día oscuro,
canto efímero de estrellas lejanas,
tú eres Eliseo y traes semillas de Libros lejanos.

Commenti
  • Nicolò Rempiccia Stupenda poesia, e bella la figura simbolica di Eliseo. Complimenti!

    26 marzo alle ore 11:45


  • Anna Maria Conti E' una poesia dal lessico molto allusivo, in cui l'importanza del ricordo (i memoranda, le cose da ricordare) è sottolineata dal riferimento a oggetti preziosi (le ametiste, il trono...).

    01 aprile alle ore 11:44


Accedi o registrati per lasciare un commento