username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gerardo Di Filippo

in archivio dal 23 nov 2005

09 marzo 1978, Benevento

segni particolari:
Il poeta degli angeli. Pubblicato in varie antologie, premiato in svariati concorsi letterari. Il mio contatto MSN è [email protected]

mi descrivo così:
Sono il poeta degli angeli, cerco di vivere con ciò che so fare meglio: scrivere e amare.

28 dicembre 2005

Il nome celeste

T’amai,

prima d’esser tuo,

fu quando vidi la paura,

fuggire dentro una parola.

 

Seguii i tuoi passi,

orme già percorse,

figlie d’un tempo mesto,

trascorso nel vano dimenticare.

 

Palmo a palmo mi conducesti,

tra ghiande e fili d’erba,

imperscrutabile confine fra sogno e realtà,

orizzonte che nel tuo nome s’abbandona.

 

È nel chiamarti,

mia dolce Miriam,

che le montagne mi fanno passare,

e le nuvole non coprono mai il sole.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento