username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giovanni Salvatore Paddeu

in archivio dal 03 apr 2008

13 settembre 1978, Nuoro

mi descrivo così:
Amo leggere, scrivere piccoli racconti e poesie ma non so metterle in ordine.

28 aprile 2008

Basta uno sguardo per nostro amore

Basta il tuo sguardo per il mio cuore,
per il tuo basta il mio sguardo,
per la tua tristezza basta un mio bacio,
per la tua libertà bastano le mie ali,
per il mio cuore basta il tuo amore.
Il mio pensiero è in te ogni giorno,
giungi come l'acqua della sorgente,
come la rugiada sulle foglie.
La tua assenza è come un oceano
senza orizzonte,un mare mosso
sempre in fuga come le sue onde.
Soffiava il maestrale irruento,
cantavi quelle canzoni con la chitarra
nel vento che muove le piante,
gli alberi alti scossi dal vento,
e tu sei alta e taciturna
come gli alberi della pineta.
E come quel vento porta la tristezza,
tu la trascini, come un lungo viaggio.
Mi accogli nella tua casa nella scogliera
come una vecchia strada.
Rimbombano nella sala le melodie
della nostra canzone che rievoca
echi e voci di nostalgia.
Ti ho sommerso di baci e di carezze,
fuggono via le amarezze spazzate
dal vento,migrano e fuggono gli
spiriti dormienti nella tua anima.
Com' era bella quella sera...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento