username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giovanni Salvatore Paddeu

in archivio dal 03 apr 2008

13 settembre 1978, Nuoro

mi descrivo così:
Amo leggere, scrivere piccoli racconti e poesie ma non so metterle in ordine.

19 maggio 2008

Pensieri felici nella notte insonne

La felicità è la farfalla dai mille colori
che si posa sulle azalee e sui petali
delle peonie come un sorriso smagliante.
La felicità è l'acqua che sgorga nel deserto
dell'anima vuota e fragile,
libera come il grecale il mare dalle paure.
La felicità è sublime e inebriante come
un calice di bourbon di rose...
la felicità è anche un sms di notte,
una mail inaspettata colma di pathos.
La felicità è salvare un uomo alla deriva,
scacciare le ansie della compagna
dalle paure, dalle angosce, dai dubbi
che la tormentano, donare il proprio cuore.
La felicità è anche un'alba radiosa senza
le spine e i grovigli dei sentimenti tristi,
silenzi in alternanza con risate a crepapelle.
La felicità è essere vivi e amare i colori
del cielo, prendere il treno di buon umore.
Si può essere felici con niente,
si può soffrire per tutto,
si può ridere gratis e piangere per tutto.
Chi sei tu felicità?
Sei una donna o una sirena ammaliante?
Sei una creatura divina con le sembianze
della dea fortuna?
Come hai fatto a rendere felice quest'uomo
dal cuore triste e i pensieri neri come la notte buia?
Non sarà che hai preso le sembianze di un avatar?
Sei entrata in un server e ti sei insinuata con sms,
con wireless e adsl, dribblando la trappola dell'outlook
e della norton che vigila onnipresente...
Felicità ora ti chiedo forte forte:
vuoi regalarmi la felicità senza flat tax e
concedermela per sempre?
Andrò a fare l'amore con la felicità...
Andrò a vivere con la felicità...
Rideremo come cretini... felici...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento