username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giovanni Salvatore Paddeu

in archivio dal 03 apr 2008

13 settembre 1978, Nuoro

mi descrivo così:
Amo leggere, scrivere piccoli racconti e poesie ma non so metterle in ordine.

23 aprile 2008

Pensiero d'amore nell'imbrunire

Striscia di asfalto nera come la notte.
Sole alto come un gigante nei monti
puzza di nafta maleodoranti
nel lungo serpentone di quei grovigli,
asfodeli fioriti nei pendii delle colline,
riverberi di una sera splendente
come il tuo volto,
ferule in fiore verdi salmastre,
fiori variopinti sotto le querce con
le foglie pastello,
nuvole nere nell'orizzonte,
come il tuo volto triste!
Le violette in tripudio,
i lecci in amore, le sughere
come polene, ninfe attraenti,
sorridono felici,
e voltano il loro sguardo
inebriante di aromi primaverili,
alle carsiche guglie del Supramonte,
stormi di rondini in arrivo
come ad un rito ancestrale,
lascio il groviglio del serpentone,
mi lascio trasportare, nel tramonto
dai richiami della natura,
e penso al mare, all'eterno amore!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento