username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Gustavo Tempesta

in archivio dal 10 mar 2010

21 agosto 1953, Pescopennataro

mi descrivo così:
Temperamento sanguigno, lingua velenosa ma mai volgare. Rispettoso di ogni essere che merita rispetto.

10 marzo 2010

Primavera

Descrive un ellisse incerto
Il tuo solstizio.
E queste voci misere di futuro
teatrano parole fastidiose
negli almanacchi voraci di bugie.
Imputridendo fra santi e ricorrenze
gravano come massi sul mio tempo
gli omicidi che ci portiamo dentro.
Li espieremo tutti; a fior di pelle.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento