username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

José Saramago

in archivio dal 11 mag 2007

16 novembre 1922, Anzinhaga - Portogallo

18 giugno 2010, Lanzarote, Isole Canarie

segni particolari:
Nel 1998, sollevando un vespaio di polemiche soprattutto da parte del Vaticano, mi è stato conferito il Nobel per la letteratura.

mi descrivo così:
Scrittore, commediografo e giornalista. Il riconoscimento a livello internazionale arrivera solo negli anni novanta, con "Storia dell'assedio di Lisbona", una delle più belle storie d'amore mai scritte, il controverso Il Vangelo secondo Gesù e Cecità, forse il mio capolavoro.

13 settembre 2011 alle ore 14:21

Il vangelo secondo Gesù Cristo

di José Saramago

editore: Feltrinelli

pagine: 351

prezzo: 8,07 €

Acquista `Il vangelo secondo Gesù Cristo `!Acquista!

Questo è stato il primo libro che ho letto di Saramago e il primo ad avermi spalancato occhi, orecchie e cuore. Il suo stile sconvolgente viaggia sull’onda dei pensieri, con frasi lunghissime eppure spezzettate, scampoli di verità tra una virgola e l’altra: sono le maiuscole a dettare i tempi, e dei segni di punteggiatura non si sente più la mancanza. Il romanzo è basato sull’incrocio di credenze popolari e verità storiche, più o meno conclamate, sulla vita in terra di Gesù Cristo, soprattutto concentrandosi sull’infanzia e sulla figura di Giuseppe, questi elementi di cui così poco si parla. Hanno un peso fondamentale i Vangeli apocrifi, quelli non riconosciuti dalla Chiesa, che vedono Gesù come un predicatore sì ma assolutamente umano, con una spiccata propensione per le donne e una individualità tenace. Un libro molto suggestivo da leggere, e rileggere, e rileggere.
“Chi è mia madre, chi sono i miei fratelli, i miei fratelli e mia madre sono coloro che hanno creduto alla mia parola nel momento in cui l’ho pronunciata, i miei fratelli e mia madre sono (…) coloro che non hanno bisogno di aspettare l’ora della mia morte per impietosirsi della mia vita” (Josè Saramago)

recensione di Cristina Mosca

Commenti
  • Katia Guido Lo ha appena letto mio padre e ne è rimasto colpito profondamente, tanto che lo ha definito uno dei migliori libri che abbia mai letto... (e ne ha letti). Mi avete incuriosito, lo metto in lista tra i libri da leggere!

    17 settembre 2012 alle ore 17:20


  • Cristina Mosca assolutamente sì katia! :) :)

    17 settembre 2012 alle ore 17:25


Accedi o registrati per lasciare un commento