username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Nicola Del Prete

in archivio dal 05 set 2006

26 marzo 1979, Napoli

segni particolari:
Vorrei essere brezza leggera per coloro che non riescono ad essere se stessi

mi descrivo così:
Folle! Innamorato della vita e dei propri amici, della mia compagna e di una buona parte del mondo se mi viene concesso di amare, ma se ciò non m'è concesso... ch'io sia dannato ad amare lo stesso l'universo!

20 ottobre 2006

Il mio cuore

Un giorno ho portato a spasso il mio cuore,


senza guinzaglio, privo di inibizioni.


Un giorno ho portato a spasso il mio cuore,


mi sono ritrovato seguendolo nella conca dove ogni tanto lui si rifugia.


un pò fredda all'inizio ma poi ho notato dei fuochi al suo interno


che via via divampavano ad incendi.


Il calore diventava insopportabile, ma lui, il mio cuore, mi ha tranquillizzato.


Non scappare diceva, i fuochi come li chiami tu null'altro sono che i tuoi trascorsi, i tuoi ricordi.


All'improvviso venivo avvolto quasi accolto in un'univesro etereo


nulla e più che pura essenza, magia, illusione.


E tutto ciò che appariva sebbene sbiadito si concretizzava in quello che era stata la mia vita


Che splendore,che euforia, è la mia vita.


La mia vita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento