username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

28 dicembre 2018 alle ore 8:04

Canto d'inverno

Così vediamo nascere un inverno
con i gemiti d'ascia sulla luce
il rumore e di colpo quella pioggia
d’ansia di assalto estratta da una tana.
 
Il nero omozigote di gemelle
ali contrite in lividi fruscii
senza groppo delle ossa si richiude
fedele all’occhio cieco su nel varco.
 
In sintesi di graffi dai recinti
l’aria di lutto a velo che mortifica
lo sguardo tra le polveri -un’iperbole
silente e fragile, autarchia del bello.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento