username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

23 agosto 2010

Non opera di artista

Un desiderio non si inventa
come si inventa un verso
non si modella come fosse creta
e non si cuce addosso
come un abito nuovo.


Semplicemente nasce
come può nascere  un fiore selvatico
sulla nuda roccia.
Improvviso e tenace
alla luce rivolto…
non sai quando e se
c’è stata semina
se va a dissetarlo l’acqua
o se è lì da sempre
nascosto in un germe…
vive e basta.


Si cattura 
si ama
si conserva 
si soffre
si tace
o si libera.
Gli dai un nome
e un volto per ritrovarlo
occhi profondi dove affondare
braccia che ti cingano il cuore
fattezze
perché sia forma
similitudini
per svelarne il mistero.


E strappi le reti
della consuetudine
per fugarne i confini
e spingerli oltre
ad una distanza
che non sai misurare…
fino a all’ultima terra
o all’ultimo mare
sconosciuti e lontani
dove solo il volo
ha una via…

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento