username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

03 dicembre 2017 alle ore 11:13

Non solo parole

Parole sciolte
frastornanti, in attesa
appassite
da tarlo dentro.
Vorresti cospirare con promesse
nascere mattino, affollato
di sogni. Poi suoni perduti
spiovono, sulle guance.
Da porte chiuse,
mura vuote di gesti.
Ma presto, d’urgenza
cambieremo indirizzo.
Saranno piazze
le anime toccate
e non di gelo, cardini.
Di chiavi e dita,
tendini tesi a dare
e altri a stringere.   

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento