username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Samantha Manta

in archivio dal 30 dic 2006

31 ottobre 1990, Nardò

segni particolari:
Credo che i "segni particolari" non esistano. Ci sono solo interpretazioni.

mi descrivo così:
Nel momento in cui ci si chiede il significato ed il vero valore della vita, si è malati. (Sigmund Freud)

13 gennaio 2009

Elucubrazioni

Intro: Una riflessione profonda. Dura e criptica, che lascia il segno per quanto è penetrante. Non è una riflessione, è un'elucubrazione.

Il racconto

E vengo qui a tormentarmi, ed ascolto Battisti pensando di trovar coscienza, la coscienza che non ci sei più. Ma non si può; e così piango, piangiamo, ce la prendiamo per un niente perché abbiamo dentro tanta rabbia, la rabbia di non averti visto l'ultima volta sapendo che fosse l'ultima, rabbia perché non doveva esser l'ultima.
E così ti penso, ed anche quando non voglio pensare a tutto quello che è stato (..), ci sei tu che vieni a trovarmi, sei dietro ad ogni pensiero, l'ombra di ogni pensiero che passa per la mia mente. Ed anche se non voglio pensare tu vi entri indisturbato e con te entra tutto il dolore che trafigge tutto ciò che in essa incontra. Nessuno parla,  ma tutti siamo dilaniati. Abbiamo dentro la fine del mondo e non vediamo l'ora di esplodere.
Eppure anche quando questo avverrà, non troveremo tregua.

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento