username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Anna Maria Barletta

in archivio dal 10 set 2012

18 giugno 1965, Brindisi - Italia

mi descrivo così:
Scrivo da poco, ma dentro di me è uscito quel qualcosa che avevo dentro da sempre, parte tutto dal cuore, dall'anima, scrivendo sfogo il mio bisogno di esprimere le mie gioie, i miei dolori. Amo la poesia e lei ama me, ed era inevitabile questo innamoramento fra noi.

05 giugno 2013 alle ore 9:02

Il volo di un gabbiano... (scritta il 20 maggio 2013)

Vorrei prendere le ali
di quel gabbiano
nel suo volo libero
di emigrante
nel suo mondo solitario.
Fermarmi in quel molo
in un porto qualsiasi
sulla riva di una scogliera
ad aspettare il nascere di un'aurora
o il tramonto della sera.
Poter parlar con lui
con il fratello Sole
o la sorella Luna.
Spiccare il volo
e spiegare le mie ali
volare più in alto
fino a toccare il cielo
o ad esser sfiorata
da nuvole di passaggio.
In orizzonti inesplorati
di vivere con te
il mio percorso
e il continuo 
dell nostra vita,
come sarebbe bello
amico mio:
Il volo di un gabbiano...

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento