username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Nicola Mariniello

in archivio dal 23 mar 2009

14 giugno 1990, Napoli - Italia

mi descrivo così:
Sono un predatore della vita. Ne divoro quintali ogni giorno senza mai saziarmi. Non uso posate, ma inchiostro e mani. Accompagno con la scelta accurata di immagini e musica. L'arte deve essere un pasto ricco, ma soprattutto completo.

16 gennaio 2013 alle ore 4:01

Sorridendo all'alterigia

Tanto semplici e serene
sorgon parve le tue luci
tra volute
che son catene.
Mi dimeno,
mi sciolgo
e in un baleno
mi coivolgo
in quel candido silenzio,
seppur nel buio,
di ragion che
ricompone,
anche se nell'effluvio
di tanta offerta,
la sua maestà.

Che poi da offrir
non c'era proprio nulla
se non soffrir
la silenziosa culla
che nella notte
e nelle scie di resina
tramuta in botte
le dolci carezze.

Allora avanti!
Che scruterò il tuo sguardo
timoroso ed infingardo...
Avanti
gentil donzella
che tra i tanti
decise che
l'insicurezza è mia padrona.
Però il mio ciglio
non perdona.
Il margine fatal
del mio sapore
non propone respir
che non mi soffi dentro.

Ma mi rifiuto.
E solo un poco tremo.
Cadendo.
Sorridendo all'alterigia,
sia alla tua,
sia alla mia.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento