username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

27 dicembre 2019 alle ore 16:31

DNA

Sono il ricordo
della tua ultima visione,
il calore trasmesso dai nervi al cuore
da quell’abbraccio passato,
la rabbia provata
da quell’antica provocazione,
il pugno che chiuse lo stomaco
dall’eccitazione.
Mi credono diperso,
disintegrato, evaporato
e invece non sono che perpetua eredità
tramandata da un corpo ormai cadavere
ad un altro e a un altro ancora
per l’eternità.
Di ogni me stesso troverai tracce
ad ogni passaggio anche se non mi vedrai,
somme belle e macabre
appartenute a corpi
ormai ridotti in polvere.
Io esisto.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento