username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

05 aprile 2013 alle ore 21:28

Il disco rotto

(Giro girotondo
solco inverecondo...)

Scende piano il braccio
e poggia la puntina
sopra il solco.
...E mi domando
tra la tachicardia
e l'affanno del respiro:
"Quanto tempo ho
per riprendere
la testa persa
prima che la traccia inizi?"
Attendo le parole senza senso
le giustificazioni
che saltano sul solco rovinato
e che si incantano
sempre nello stesso punto.
Son fastidiose le parole
composte sulla scalata
degli specchi
e cantate in scivolata.
...E mi domando:
"Quanto manca
ad arrivare in fondo al solco
al braccio che si alza
mettendo fine a questo strazio?"
Non ce la faccio più.
Di grazia, cambia disco.

(...parole terra terra.
Fine della guerra.)

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento