username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Alessandro Moschini

in archivio dal 05 mar 2011

02 febbraio 1969, Montecatini Terme - Italia

mi descrivo così:
Ho vinto il concorso nazionale di poesia "Il Federiciano" 2011 organizzato da Aletti Editore con la poesia "I musicisti". Ho appena ristampato con LunaNera la mia prima silloge "Le corde di Eros".

28 aprile 2013 alle ore 21:40

Matrioska

(Belle le parole
incartate con il fiocco.
Le scarti e trovi dentro
altre parole
chiuse dentro a un altro pacco
che sono solo un pacco).

Nel vuoto di discorsi
senza senso
che nascondono
una sòla colossale
alfabeti di dolore
hai sigillato
dietro le coccarde
scartati con il fiato
e niente più.

Resta l'amaro in bocca
come quello di un bambino
che a Befana
scarta un pacco
e trova  dentro
pezzi di carbone
al posto del suo gioco preferito.

Sono stanco
di scartare a oltranza
e non trovare giochi belli
o piacevoli sorprese.
Basta!

(Son bomboniere a lutto
quelle che ho trovato fino ad ora.
Ti lascio alle tue parole impacchettate,
dalle tue stesse parole
inchiappettate).

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento