username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Almina Madau

in archivio dal 18 mag 2007

14 settembre 1964, Torino

segni particolari:
Sconosciuta.

mi descrivo così:
Semplicemente anormale.

29 gennaio 2008

E' giorno

Giorno d’inverno.
Il sole tiepido nascosto dalle nubi
sa di nostalgia e di pianto.
L’aria sparge malinconici
e umidi umori,
e l’anima mia dolente,
ingoia blocchi di delusione
e grigi bocconi
di perdute illusioni,
ricacciando nello stomaco
speranze
e visioni di azzurri bagliori.
Non c’è posto per la rabbia.
Non è il temporale.
Nessun tuono scuote il sentire.
Piove piano,
a lavare con costanza
e pazienza
la polvere
dai tetti che fumano
aliti
di interni calori.
Mi cullo.
Aspettando la notte,
aspetto il sorgere
di un nuovo sole.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento