username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 09 lug 2007

Donna Curiosa

28 settembre 1964, Olanda

elementi per pagina
  • 12 luglio 2007
    Rughe

    Cieli senza ombre
    visi segnati come sete usate
    ricordi sfuggenti di emozioni travolgenti
    come tuoni d'estate
    mani curvate  da fatiche passate
    occhi velati
    da lacrime versate
    labbra che troppe volte hanno sbagliato
    nel cuore stanchezza e sconfitta
    il tempo scorre...
    Uomo...
    dimmi...
    cosa porti con te dal tuo passato... ?
    Vivi i giorni tranquilli di queste rughe
    respira con l'aria la forza della vita
    possa il tuo cuore non serbare rancore
    il tuo animo nutrire ancora amore
    i tuoi occhi specchiare ardore
    Uomo
    dal tuo passato
    porta con te
    la passione di braccia sudate
    sorrisi di labbra rosate
    lampi di occhi innamorati
    voci e risa di bimbi gioiosi
    brividi di mani curiose
    Uomo
    nutri il Domani d'Essenza di Vita
    è il solo Dono
    che in noi rimane Bambino.

     
  • 09 luglio 2007
    Ora

    Ora amore mio
    il mio cuore non può riposare
    il mio pensiero non si può fermare.
    I miei occhi non possono smettere di cercarti
    in fondo alle immagini
    serbate nell'archivio dei giorni passati.
    Troppo forte il bisogno di trovarti
    troppo impellente
    il desiderio della tua voce
    opprimente il peso della mia voglia di amare .
    Ora amore mio
    ti devo parlare con le labbra sulla pelle
    il respiro sul cuore
    le mani nelle tue.
    Ora... amore
    puoi capire come l'ombra dentro me
    fosse solo l'assenza della tua voce
    delle tue mani
    delle tue labbra.
    Ora
    modella il mio amore
    plasmalo fino a dargli la forma della tua anima .
    Ora...
    TI  AMO

     
  • 09 luglio 2007
    Eternità

    Osservo il tuo viso -

    occhi scintillanti si muovono veloci - curiosi-

    bramosi di conoscere.

    Le tue sopracciglia accompagnano ogni sorpresa

    nuvole rosse colorano la morbidezza delle guance

    il tuo sorriso m'incanta

    è un'onda di felicità in un mare di emozioni

    il tuo viso amore mio

    cosi minuto

    disegna mille espressioni diverse

    irradia allegria

    la scoperta del mondo ti sorprende

    con

    colori

    suoni

    odori

    cambiando le forme

    delle piccole rughette sulla tua fronte candida.

    Ti accompagno nei tuoi passi incerti

    stringo la piccola mano nella mia -

    camminiamo insieme .

    Il tuo viso è sempre pennellato di curiosità

    ma la tua mano ora copre  la mia -

    a volte sostiene me

    nel mio viaggio attraverso la vita

    ogni attimo dall' istante della prima carezza

    è scandito dall'amore immenso

    infinito

    che provo per te.

    Tieni tu la mia mano ora -

    il mio passo è incerto

    stai al mio fianco

    osservi il mio viso -

    i tuoi occhi ridenti si specchiano nelle onde agitate dei miei

    mi sorridi

    capisco in un frammento di eternità

    quanto Amore risplende in noi

    nulla di umano

    potrà mai oscurare

    la perfezione del nostro incontro terreno

    perché siamo uniti dal disegno sublime

    che solo

    una Mamma e un Figlio possono Creare.

     

    Dedicata ai miei figli con immenso Amore .

     
  • 09 luglio 2007
    Dolore

    Quando il tuo cuore è avvolto dal dolore
    ti sembra di scendere ogni giono uno scalino
    di una scala misteriosa
    che sembra non finire mai
    l'angoscia di affacciarsi su precipizi sconosciuti
    si rinnova ad ogni nuovo chiarore
    timido
    coraggioso
    testardo nel suo lottare
    contro il buio padrone delle scale.
    Non sono infinite!
    La fievole luce
    irradiata dalla speranza
    ci accoglie improvvisamente
    senza avvisare
    donando insperate sfumature
    all'alba della rinascita
    lenta e dolce del nostro cuore.

     
  • 09 luglio 2007
    Stelle

    Il mio sguardo vaga-fra le stelle sopra noi-
    la loro luce non arriva ad illuminare
    il buio nel mio cuore
    risplendono nei miei occhi
    solo per compiacerti
    non sono alimentate dalla luce
    che vorrei nascesse
    dalla passione dell'amore

    tu non hai colpe
    sei accanto a me inerme
    sposti la tua mano sulla mia pelle-adagio-
    convinto che le stelle nei miei occhi siano per te
    -ma ...
    non sei mai arrivato alla sorgente delle mie emozioni
    non sai vedere oltre-
    oltre le scintille che brillano
    non vedi la fonte
    non vedi me-
    nel buio complice
    della notte fuori e dentro
    credi di toccare la mia anima
    sfiorando il mio corpo
    è solo lo scintillio delle stelle riflesse che tocchi
    non la maestosità della fonte
    che dorme
    ma esiste ancora
    nascosta dal dolore
    ancora intatta
    aspetta gli occhi
    di chi saprà scorgerla oltre le stelle
    oltre il buio
    sarà calore -sarà splendore
    sarà amore-
    non per te
    che al buio mi brami
    ma non sai trovare
    la luce
    in Me.