username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emanuele Marcuccio

in archivio dal 02 feb 2009

10 gennaio 1974, Palermo - Italia

segni particolari:
Autore di un dramma epico in versi liberi (Ingólf Arnarson, 2017) di ambientazione islandese e medievale e di 4 sillogi: tre di poesia (Per una strada, 2009; Anima di Poesia, 2014; Visione, 2016) e una di aforismi (Pensieri Minimi e Massime, 2012). Dal 2010 sono anche curatore editoriale free lance.

mi descrivo così:
Scrivo poesie e aforismi. Sono anche curatore editoriale free lance, finora sei sillogi di poesia sono uscite a mia cura, di cinque curandone anche la prefazione; sono anche curatore di sei antologie. Sono ideatore e curatore di un progetto poetico: "Dipthycha", con tre volumi finora editi.

04 ottobre 2011 alle ore 21:29

Per una strada d’un’alba d’autunno

Ci sono gli alberi senza le fronde
per una strada d’un’alba d’autunno.
Si svegliano a un tratto le case
per una strada d’un’alba d’autunno.
Si sveglia ognuno al mattino
per una strada d’un’alba d’autunno.
Si apre tutto un mondo
per una strada d’un’alba d’autunno.
E che canti
e che suoni
nell’aria serena
d’un’alba d’autunno.
Là, voci confuse si cercano
e si chiamano a volo:
si rincorrono,
si confondono
e scompaiono
per una strada d’un’alba d’autunno.

(7/2/2009)

Dedico questa poesia al grande poeta Giovanni Pascoli che, non poco ha contribuito ad alimentare la mia ispirazione.

Da Emanuele Marcuccio, Anima di Poesia, TraccePerLaMeta Edizioni, 2014.

Poesia ispiratami dall'immagine di copertina della mia prima raccolta "Per una strada", SBC Edizioni, 2009.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento