username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilia Filocamo

in archivio dal 18 feb 2011

13 febbraio 1977, Pompei

segni particolari:
Ars longa, vita brevis.

mi descrivo così:
Scrivere è tutta la mia vita. Wolfskin, in uscita nel 2014, è il film tratto dalla mia fantasy novel. Diretto da un giovane regista americano di horror e thriller, è ambientato fra l'Abruzzo e Spoleto ed è il  primo capitolo di una saga di streghe e licantropi. 

24 aprile 2013 alle ore 20:47

Cinque Cento Otto

Sposarmi di Maggio o d'Agosto:
in coda va bene,  nelle rondini
la desinenza  a faccia di boomerang
è timone e destriero.
La fine, se pari,  è rotondità familiare,
una savonarola in capriola, una
cuccia spenta, culla e coperta,
il gheriglio a riparo. E' che di quando
sei nato io mi chiedo la voglia
e come cantava tua madre, se il vento
trottava nell'inguine del sessantasette.
Tu mi prenderai la mano, abbiamo
provato: certo non c'era nessuno,
testimoni tre onde, le nostre schiene
le panche e per altare la gola,
ma è strano trovare il proprio
incasso lontano, l'assenza di ulivi
irrilevante, innocua la dimestichezza
con argini che non hanno lampare.
Sposarmi: gli oleandri assopiti,
disinnescato il loro talco, orologeria
velenosa, bizzarria di tornanti, aculei
di palme, arruffate verdi, ti insegno
le strade sboccate dallo stesso
torace, due braccia avvitate,
snodabili nel  manichino di case.
Sposarmi  col passo di tutte le
sere, quando le lucertole lasciano
il posto ai draghi e sui tetti
vanno a piedi le stelle.
E le fate.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento