username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilia Filocamo

in archivio dal 18 feb 2011

13 febbraio 1977, Pompei

segni particolari:
Ars longa, vita brevis.

mi descrivo così:
Scrivere è tutta la mia vita. Wolfskin, in uscita nel 2014, è il film tratto dalla mia fantasy novel. Diretto da un giovane regista americano di horror e thriller, è ambientato fra l'Abruzzo e Spoleto ed è il  primo capitolo di una saga di streghe e licantropi. 

12 giugno 2012 alle ore 13:13

Due Cento sessantadue

Il cielo è in divisa, ogni stella  è una lapide alla
caduta, una mandata al valore. Ma nessuna fra
quelle è per me: non c'è un carro che porti il
mio nome e Venere è una scura sutura, non una
sola costellazione sarà il segno di mio figlio o
delle sue mani. Ieri ho guardato il mio polso,
è più stretto della volta che gioiva fra le tue dita,
è un utero che spinge all'indietro, la felicità
è pigra e podalica, una strada in dissesto,
un cantiere di orrori rimandati.  La vena è
avvizzita, tutto il sangue che voglio non
mi darà più cuore del giorno in cui scoprivo
i tuoi occhi. Ogni mio osso si aggrava,
resiste in equilibrio la bianca, cieca architettura,
come una stella sopporta il suo turno, non diserta,
ma neanche fa più miracoli.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento