username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilia Filocamo

in archivio dal 18 feb 2011

13 febbraio 1977, Pompei

segni particolari:
Ars longa, vita brevis.

mi descrivo così:
Scrivere è tutta la mia vita. Wolfskin, in uscita nel 2014, è il film tratto dalla mia fantasy novel. Diretto da un giovane regista americano di horror e thriller, è ambientato fra l'Abruzzo e Spoleto ed è il  primo capitolo di una saga di streghe e licantropi. 

22 febbraio 2013 alle ore 15:12

Quattro Cento sessanta

Mercoledì che non è stato grasso e non è stato santo, solo
dispari e sfortunato. Tondo furfantello imbucato nella settimana
insonne a prendere le misure del mio lato buono, lugubre
dimestichezza al destino orizzontale che è di tutte le
creature già svezzate. Mi sono morte tante cose, stessa
data: a volte di mercoledì, a volte di domenica.
Candele più che candeline, il mio genetliaco è
l'esequie meglio eseguita. Fiori e cenere sui
binari di Pompei, fiori e cenere nei corridoi
al neon della grigia torre degli ecografi e dei
tracciati. Ho messo gli anni come spilli, io sono
la bambolina della maledizione su cui scocca
il dardo con l'acutezza d'acciaio di una  fiocina
nel viscido dorso del pescato. E non mi paro
il fianco, aspetto con la posa inerme
del bersaglio che tutto torni a ricompormi
in questa scena: fra i riccioli cerco l'indizio
del dolore che il nuovo inserto dovrebbe darmi.
Ma è tutto buio, del bianco non vi è mai
odore: avrò sempre capelli d'ebano  e schiena canuta.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento