username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilia Filocamo

in archivio dal 18 feb 2011

13 febbraio 1977, Pompei

segni particolari:
Ars longa, vita brevis.

mi descrivo così:
Scrivere è tutta la mia vita. Wolfskin, in uscita nel 2014, è il film tratto dalla mia fantasy novel. Diretto da un giovane regista americano di horror e thriller, è ambientato fra l'Abruzzo e Spoleto ed è il  primo capitolo di una saga di streghe e licantropi. 

21 gennaio 2014 alle ore 12:23

Sei Cento Sessantasei

La poesia è questione di sangue.
Una bazzecola imbrattare, scorazzare
con il verso sotto il braccio a mo'
di baguette, o di giornale.
Ma la poesia, quella che io
e te sappiamo, è come il parto,
l'ustione, la frattura. Scrunch fa
l'osso ed il tendine saluta, vaporetto
in partenza all'ora di punta.
La poesia è il primo dente cavato
dalla tenaglia con insolenza,
il primo ingresso di uomo in donna,
la macchia di femmina nella
teglia immacolata della fu - bambina
in un giorno di scuola. E poi è
lutto, tac, finito, rotto,irrimediabile,
inguaribile, letale. Quindi a tutti
gli impostori, agli sfaccendati,
ai presuntuosi va detta questa
cosa: poesia è fame più dolore.
Quando vedo tanto sorriso,
quando fiore e gioia rimano
sale e pepe, inorridisco.
Noi siamo ingessati o contusi
dopo ogni cosa che ci esplode
dentro e si aggrava.
Guai ad alzarsi sani  dalla diagnosi
di questo malanno. Non si cura
al moncherino il pezzo mai formato.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento