username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Emilia Filocamo

in archivio dal 18 feb 2011

13 febbraio 1977, Pompei

segni particolari:
Ars longa, vita brevis.

mi descrivo così:
Scrivere è tutta la mia vita. Wolfskin, in uscita nel 2014, è il film tratto dalla mia fantasy novel. Diretto da un giovane regista americano di horror e thriller, è ambientato fra l'Abruzzo e Spoleto ed è il  primo capitolo di una saga di streghe e licantropi. 

13 dicembre 2013 alle ore 20:47

Sei Cento Sessantuno

Quando avevo sei anni mi legasti i
capelli ed i capelli vennero agili
alle tue dita ma  le tue dita
non  vennero ugualmente agili
via da loro,trovando l' uscita
dalla bocca nera dei riccioli in
doverosa crescita.
Quando avevo quella stessa età
mi comprasti un quaderno, ostia
quadrettata su cui il pomeriggio
faceva penitenza e non disturbava
al nonno le parole crociate, ai
cugini l'adultezza privilegiata
da Grecia e la voce bella
di Phil Collins in certi giorni,
in una borsa di plastica
forata crema solare ed oggetti
che non sapevo.Quando avevo
sei anni il mondo era tutto fra
la moka spanata, la credenza
ingiallita ed il lombrico di tazze
che pendeva sul lavabo, moccolo
di narice male sturata.
Era fra il vimini
e gli adesivi  a forma di mucca
schizzati qua e là, stigmate sulle mattonelle
del bagno ospiti.  Quando avevo
sei anni i tuoi gatti erano nord e sud,
uno sbadiglio, l'altro sorriso ed io
distesa non facevo che poco
ingombro; il  pesciolino con
il tuffo negli occhi e le  mani sempre
a vista sul tavolo. Insieme senza
segreti aspettavamo la sera e papà
che tornava giù dalla fatica pigiando
il citofono- sirena fine turno;
col maglioncino in ordine scattavo
in piedi. Io mosto, alè, fra le sue braccia.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento