username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Filippo Gallina

in archivio dal 12 gen 2007

20 dicembre 1977, Asti

segni particolari:
Mediativamente onnivoro, morbosamente curioso

mi descrivo così:
Un significato dal mutevole significante

12 gennaio 2007

Stretti nella notte

La notte non è nera:
rivoli di lettere
si adagiano striscianti ai vetri dell’anima.
Lo specchio si fa cielo
per riflettere assordanti sbalzi di luce.
I sogni hanno il profilo grave
delle crepe d’acqua che irrompono nelle finestre.
Boati s’inseguono al ritmo trascinato
di melodie colorate, scostanti e perfette.
Passeggiamo stretti nei nostri discorsi
legati alla sorte che ci fece incontrare
il mio abbraccio, contro un bisbiglio polare,
veglia sul cuore degli istanti percorsi.
Scosto le folgori con una mano,
… il tuo sorriso splendente, improvviso…
lo spazio si strappa, ormai troppo liso
il fragore si assenta, accanto e lontano…
piove,
ma non per me.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento