username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giovanni Visco

in archivio dal 28 set 2011

30 agosto 1964, Nocera inferiore (SA) - Italia

18 aprile 2012 alle ore 18:15

Perdersi nell'anima

Scesi fino in fondo all’anima per cercar me stesso
e non trovai  altro che ricordi evanescenti,
cumuli di rimpianti, frammenti di dolore.
Tra i mille cocci del mio cuore ve n’era uno,
più grande e sanguinante, che ancora fremeva,
si dimenava meschino,  tra rimorsi ed amarezza.
Era un pezzo della mia gioventù, dimenticato là,
come uno straccio vecchio e abbandonato.
Mi guardò veemente ed io non seppi trattenere le lacrime,
vilmente, abbassai lo sguardo e passai oltre.
Con passo lento avanzai, tra reminescenze di bambino
e ardori di adolescente,  in una mescolanza di sensi perduti,
tra odori e suoni smarriti nel cammino della vita,
tra amori obliati e sogni lasciati nel cassetto.
E in quell’abisso sempre più profondo dell’anima mia,
non seppi ritrovare la strada per me stesso
e affogai nel monotono ritmare dei giorni,
sommerso nello squallido scorrere quotidiano.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento