username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Giuseppe Gianpaolo Casarini

in archivio dal 02 lug 2012

25 aprile 1940, Milano - Italia

mi descrivo così:
Vecchio Chimico Industriale Corrosionista Pensionato Interessi per Storia-Arte-Letteratura-Viaggi-Teologia

10 febbraio alle ore 12:18

Nella giornata del Ricordo

A ricordar profughi italiani
Chi  oggi contro il padan si scaglia
immemore a suo dir d’amor pietoso
al povero  migrante straniero fuggitivo
vilmente un dì gridò contro di voi violento
tu qui non devi giammai no mai entrare: 
profugo eri  dalmata e istriano quale
poi la sì grave  colpa tua essere italiano
e voler nella Patria tua essere accolto
per schiavo non essere più alla mercé
di quei bruti  compagni titini comunisti
or a voi volge in questi dì il pensiero
cari fratelli dalmati giuliani e istriani
e a un tempo i vostri nidi Parenzo
Pola Zara Fiume tanto e pur lontani
ma al cuor nel ricordo sì tanto vicini
 
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento