username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Jean-Paul Malfatti

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Jean-Paul Malfatti

  • 14 settembre alle ore 11:58
    Dal cuoio al buio | poesia breve

    Senza vita, io muoio.
    Se muoio, soccombo;
    mi sbuco dal cuoio,
    e nel buio mi piombo.

  • 07 settembre alle ore 8:31
    Rosa viva | poesia breve

    rosa multicolore,
    viva e profumata;
    metafora d'amore,
    anima sprigionata.

  • 20 agosto alle ore 0:18
    La vita e la morte in due righe

    Vita materiale, mero passaggio;
    morte carnale, semplice viaggio.

  • 01 maggio alle ore 11:08
    Ribelle | poesia breve

    Io sono appunto un ribelle
    ma, ben sotto la mia pelle,
    anche dolce come il miele.

     

  • 15 novembre 2016 alle ore 19:42
    Passione alata | poesia breve

    Volare è come amare,
    e non solo il cielo,
    bensì anche la Terra
    e l'azzurro del mare.

  • 05 ottobre 2016 alle ore 23:25
    L'autunno è qua | poesia natura

    Settembre ...

    incontro dell'estate
    con l'autunno.

    momento in cui il
    verde diventa dorato,

    ma nel quale cielo
    e mare rimangono blu,

    ed il sole e la luna
    si vedono e si baciano
    per un attimo in più.
     

  • 12 aprile 2016 alle ore 10:22
    Haiku | Libido

    A volte tre volte
    Ogni tanto altro tanto
    Talvolta una volta

    Contesto: L'amore a letto in una notte

  • 22 febbraio 2016 alle ore 7:42
    Visibilio | poesia erotica

    Quando lui
    mi guarda,
    sorrido;

    Quando lui
    s'avvicina,
    tremo;

    Quando lui
    m'abbraccia,
    volo;

    Quando lui
    mi bacia,
    m'eccito;

    Quando lui
    mi possiede,
    svengo;

    Quando lui
    se ne va,
    muoio;

    Quando lui
    si riaffiora,
    rivivo.

  • 20 gennaio 2016 alle ore 6:45
    Ve lo dico in due righe

    La vita è vita e la morte è morte;
    l'anima vive, il suo corpo muore.

  • 26 dicembre 2015 alle ore 17:28
    Ve lo dico in due righe

    Nella vita reale,
    non tutt'è Natale.

  • 10 ottobre 2015 alle ore 5:55
    Haiku | Natura

    sole e sale
    albore e sapore
    del mio mare

  • 29 aprile 2015 alle ore 4:56
    Buongiorno, Sole mio!

    Ti cercai nel buio
    d'una notte scura
    senza luna alcuna.

    Ti trovai quand'era
    quasi l'alba;
    e nel tuo riflesso,
    pure la Luna che,
    chissà perché,
    da me s'era nascosta.

    Da allora sei diventato
    il mio Sole; e lei,
    la Luna, quella ch'oggi
    mi fa compagnia
    mentre ti aspetto per
    abbracciarti e dirti:
    Buongiorno, Sole mio!

    Dedica: A te, Sole mio, che mi scalda il cuore e schiarisce l'aura che mi rigenera energia.

  • 30 marzo 2015 alle ore 21:13
    Piccola poesia di due righe

    Buonissima Pasqua a te e famiglia;
    ma senza bullismo né omofobia !!!

    Dedicata ai genitori che non accettano i propri figli perché non li ritengono "normali" o "sani" di mente. 

  • 05 gennaio 2015 alle ore 19:52
    Voli audaci | poesia breve

    Tra un volo audace e l'altro,
    ogni tanto mi capita di perdere
    alcune piume delle mie ali.

    Ma questo non mi fa paura,
    lo sto tuttora facendo e lo farò
    ancora fino all'ultima piuma.

     

  • 27 novembre 2014 alle ore 3:24
    Amore di madre

    Ero in pianto, e
    la mia mamma
    ha asciugato
    le mie lacrime.

    Lei m'ha stretto,
    forte forte, e
    poi m'ha chiesto
    perché piangevo.

    Gliel'ho detto, e
    lei m'ha coperto
    di baci...ed ha
    pianto con me.

    Nota dell'autore: dedicata a tutte le mamme che amano i loro figli per come sono, e, pertanto, in particolare alla mia per l'amore incondizionato e incommensurabile che lei ha per me e non solo, ma anche per il ragazzo che amo e che ho scelto per la vita.

  • 19 novembre 2014 alle ore 21:38
    Ubriacato di te | micropoesia

    Ti sento, ti vedo;
    tra le righe del ciò
    ch scrivo e leggo.
     

  • 03 novembre 2014 alle ore 2:17
    Halloween è finito!

    Né più dolcetti, né più scherzetti...
    a noi resta solo il ricordo nelle foto
    che ci fanno ricordare i bei momenti
    che abbiamo passato assieme,
    anche se solo nel nostro pensiero!

  • 03 agosto 2014 alle ore 19:44
    Poeta | mini poesia

    L'essere o sentirsi poeta
    è anche piangere la tristezza
    dietro il sorriso della penna.

     

  • 20 luglio 2014 alle ore 21:48
    Domenica di sole

    E' domenica
    e c'è il sole
    che mi riscalda
    e mi fa coccole

    Il blu del cielo
    mi rende gioia
    tutto è bello
    niente è noia

     

  • 23 aprile 2014 alle ore 1:53
    Passato remoto

    Io un tempo fui già un fiore.
    Nacqui nel giardino dell'Eden,
    ancora neonato scesi in Terra
    per esser ripiantato in un vaso,
    con palline d'argilla e terriccio,
    curato da gente molto carina.

    Rifiorivo a ogni primavera,
    crescevo durante le estate,
    invecchiavo negli autunno
    e morivo nei gelidi inverno,
    per rinascere più maturato
    e rifar quasi tutto daccapo.

    Fui dei fiori belli e profumati,
    di tutti i tipi e per tutti i gusti.
    Ora non sono più un fiore,
    ma li tratto tutti con rispetto,
    affetto e tantissimo amore,
    perché so che anche loro
    hanno un'anima e un cuore.

     

  • 16 aprile 2014 alle ore 7:40
    Ganimede è vivo

    L'aquila è morta,
    ma Ganimede
    ancora sopravvive.
    È vivo e,
    anche se
    piuttosto passivo,
    qualche volta è
    pure attivo in me.

  • 09 aprile 2014 alle ore 3:00
    Indigenza

    Ed erano
    piccolini,
    i poverini...

    Spogliati
    e affamati;
    senza panni
    né pani.

    Di freddo,
    tremavano;
    di fame,
    morivano.
     

  • 18 marzo 2014 alle ore 4:15
    Aerei di carta

    Che voglia matta
    di tornare a fare
    gli aerei di carta
    e poi farli volare.

    Piccolini e leggeri,
    e fatti con amore,
    erano pure teneri
    in qualsiasi colore.

     

  • 20 novembre 2013 alle ore 16:49
    Ricordi di Natale

    Un'altra volta è Natale.
    Si risveglia quel bambino
    birichino che sono stato
    e che, per mia fortuna,
    ancora vive dentro me.

    Ma dov'è Babbo Natale?
    Vorrei tanto ritrovarlo
    per poter abbracciarlo.
    Lo chiamo e richiamo,
    ma non si fa manco vivo.

    Mi viene subito in mente,
    qualcuno che non c'è più.
    Chi? Mio nonno materno.
    Penso sia stato lui a fare
    Il Babbo dei miei Natale.

     

  • 20 ottobre 2013 alle ore 17:55
    Roba da domenica

    E' mattina di domenica,
    ho appena fatto la cacca
    ma non ho carta igienica
    né un fazzoletto in tasca.