username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Jean-Paul Malfatti

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Jean-Paul Malfatti

  • 20 luglio 2014 alle ore 21:48
    Domenica di sole

    E' domenica
    e c'è il sole
    che mi riscalda
    e mi fa coccole

    Il blu del cielo
    mi rende gioia
    tutto è bello
    niente è noia

     

  • 23 aprile 2014 alle ore 1:53
    Passato remoto

    Io un tempo fui già un fiore.
    Nacqui nel giardino dell'Eden,
    ancora neonato scesi in Terra
    per esser ripiantato in un vaso,
    con palline d'argilla e terriccio,
    curato da gente molto carina.

    Rifiorivo a ogni primavera,
    crescevo durante le estate,
    invecchiavo negli autunno
    e morivo nei gelidi inverno,
    per rinascere più maturato
    e rifar quasi tutto daccapo.

    Fui dei fiori belli e profumati,
    di tutti i tipi e per tutti i gusti.
    Ora non sono più un fiore,
    ma li tratto tutti con rispetto,
    affetto e tantissimo amore,
    perché so che anche loro
    hanno un'anima e un cuore.

     

  • 16 aprile 2014 alle ore 7:40
    Ganimede è vivo

    L'aquila è morta,
    ma Ganimede
    ancora sopravvive.
    È vivo e,
    anche se
    piuttosto passivo,
    qualche volta è
    pure attivo in me.

  • 09 aprile 2014 alle ore 3:00
    Indigenza

    Ed erano
    piccolini,
    i poverini...

    Spogliati
    e affamati;
    senza panni
    né pani.

    Di freddo,
    tremavano;
    di fame,
    morivano.
     

  • 18 marzo 2014 alle ore 4:15
    Aerei di carta

    Che voglia matta
    di tornare a fare
    gli aerei di carta
    e poi farli volare.

    Piccolini e leggeri,
    e fatti con amore,
    erano pure teneri
    in qualsiasi colore.

     

  • 20 novembre 2013 alle ore 16:49
    Ricordi di Natale

    Un'altra volta è Natale.
    Si risveglia quel bambino
    birichino che sono stato
    e che, per mia fortuna,
    ancora vive dentro me.

    Ma dov'è Babbo Natale?
    Vorrei tanto ritrovarlo
    per poter abbracciarlo.
    Lo chiamo e richiamo,
    ma non si fa manco vivo.

    Mi viene subito in mente,
    qualcuno che non c'è più.
    Chi? Mio nonno materno.
    Penso sia stato lui a fare
    Il Babbo dei miei Natale.

     

  • 20 ottobre 2013 alle ore 17:55
    Roba da domenica

    E' mattina di domenica,
    ho appena fatto la cacca
    ma non ho carta igienica
    né un fazzoletto in tasca.

     

  • 20 ottobre 2013 alle ore 3:24
    Incastro di pezzi

    C'erano solo pezzi.
    Tanti pezzi di me,
    e anche tanti di te.

    Li raccogliemmo e,
    senza accorgerci,
    li unimmo insieme.

    Ora ti tengo in me
    e tu mi tieni in te.
    Diventammo uno.

    Mi amo, tu ti ami,
    e così ci amiamo.
     

  • 04 luglio 2013 alle ore 1:40
    Te in me

    Vorrei esser te in me
    per amare me stesso
    tanto quanto amo te.

  • 01 luglio 2013 alle ore 19:21
    Falso risveglio

    Ho pensato che mi ero svegliato...
    Sbaglio! Ancora dormivo e sognavo.
    Era solo un altro falso risveglio.

  • 06 giugno 2013 alle ore 20:39
    Acrostico: CORAGGIO

    Combattendo per me e per la vita,
    Odiando le ingiustizie di ogni sorta,
    Ricorro alla forza della mia penna.
    Ascoltando la voce della coscienza,
    Grido, cado, ma non mi arrendo...
    Grido, mi rialzo e ci riprovo ancora,
    Ispirato dal coraggio che mi spinge
    Ovunque, senza timore o remora.

  • 19 maggio 2013 alle ore 18:42
    Ci vuole il buio

    Senza il buio,
    non ci sarebbe
    la notte;

    Senza la notte,
    non vedremmo
    la luna;

    Senza la luna,
    ci mancherebbe
    ispirazione;

    Senz'ispirazione,
    non ci sarebbe
    poesia;

    Senza la poesia,
    noi poveri poeti
    moriremmo...

    prima di nascere.

  • 17 maggio 2013 alle ore 6:38
    Ai tempi del liceo

    Da teenager ero confuso,
    un po' perso e ogni tanto
    persino timido e goffo.
    Mi ero sposato con Dio
    ma facevo sesso col diavolo,
    quindi ero solito dormire
    sugli ardenti e focosi lettoni
    o divanetti dell'inferno
    e mi svegliavo in paradiso,
    tra alcuni dei miei affascinanti
    e innocenti coetanei traditori.
    Eppure, tra sfrenati piaceri,
    falsi sogni e crude realtà,
    sono diventato un giovane
    perdutamente innamorato
    di uno dei suoi simili, o quasi.
    Uno strano e impuro modo
    per trovare la tanto sognata
    altra metà della stessa mela?
    Forse sì, forse no, forse forse!
    Ma che cazzo d'importanza ha?

  • 05 maggio 2013 alle ore 22:56
    Acrostico: ROSA

    Rosa, ricchezza dei giardini fioriti
    Oppure di tanti bei campi di fiori,
    Spingendoci a scrivere poesie di
    Amore proprio come quest una.

  • 05 maggio 2013 alle ore 20:17
    Acrostico: IN QUESTA STANZA BUIA

    Io, solo io, solo io e me stesso,
    Nessun altro che noi, io e me.

    Quanto vorrei qualcuno, ora, qui
    Urlando un canzone che potesse
    Emozionarmi e darmi dei brividi,
    Spinta nuova, forte e propulsiva.
    Tenendomi poi nelle sue braccia,
    Amandomi come ad un bambino.

    Sì, solo io e me ancora una volta
    Tentando di capire il senso degli
    Aforismi sulla vita e sulla morte.
    No, non sto delirando neanche
    Zuccherando il ciuccio con sale,
    Anzi, sto solo parlando al vento.

    Benedette siano tutte le canzoni
    Urlate da noi due, ossia io e me,
    Invitandoci a non mollare né mai
    Arrenderci al buio di 'sta stanza.

  • 18 aprile 2013 alle ore 6:29
    Acrostico: VOGLIA DI MARE

    Volando sulle onde,
    Ovunque c'è il mare,
    Godo dell'acqua
    Lodando il Re Sole,
    Invitando il vento
    A soffiare le nuvole.

    Dormendo all'aperto
    Invocando l'estate,

    Mi metto a nudo
    All'ombra del nulla,
    Ricordando il passato
    E sognando il futuro.

  • 16 aprile 2013 alle ore 23:17
    Tre pensieri in versi

    Ho già fatto degli insoliti
    e curiosi viaggi senza corpo,
    tra essi alcuni dentro me stesso, 
    e le esperienze sono state
    le più diverse e sorprendenti.

    Ho sognato che percorrevo
    il tunnel tra l'aldiquà e l'aldilà.
    Ero già alla metà del cammino,
    ma sono tornato indietro.
    Non era ancora la mia ora,
    forse non era solo un sogno.

    Ci sono sogni che non sono
    semplici sogni...
    sono invece ricordi di incontri
    extra fisici tra le anime
    che si amano o si odiano.
    Per questo è sempre meglio
    amare che odiare.

  • 04 aprile 2013 alle ore 3:26
    Sfide della vita

    Nel silenzio rumoroso
    delle mie malinconie
    ho soffiato, col respiro
    rosso sangue del cuore,
    centinaia di parole
    lacrimose e piangenti
    all'orecchio dell'anima.

    Ho già pianto troppo
    ed ora ho gli occhi secchi.
    Ma insomma,
    le mie sofferenze
    non sono state vane,
    anzi m'han reso più forte...
    mi hanno portato
    a non arrendermi più
    davanti agli ostacoli
    che vengono a crearsi
    lungo il tragitto della vita.

    Da ora in poi, dunque,
    basta con le lacrime
    e con le notti insonni!

  • 03 aprile 2013 alle ore 0:59
    Acrostico: PRIMAVERA

    Puntini multicolori tra il marrone e il verde
    Rompono il grigio e l'incolore e li disperdono
    In un caleidoscopio di emozioni e visioni,
    Mentre la natura si trasforma d'incanto
    Attraverso gli occhi di un aspirante poeta
    Viaggiatore e disegnatore a mano libera
    E sulla punta delle sue matite colorate,
    Rivelando dettagli altrimenti impercettibili
    Anche per l'occhio più sensibile e pignolo.

  • 01 aprile 2013 alle ore 9:28
    Acrostico: PARLARE CON TE

    Parlo parlo e parlo con te,
    Anche se non mi ascolti,
    Ripetendo le stesse parole,
    Liberandole una ad una,
    Al momento opportuno
    E nel modo più adeguato.

    Così provo a farti capire
    O perlomeno riflettere,
    Nel più assoluto silenzio.

    Tornando poi a guardarti
    E magari quasi decifrarti.

  • 20 marzo 2013 alle ore 23:53
    Acrostico: MALFATTI

    Mi guardo e mi riguardo
    Allo specchio che non c'è
    Lottando con me stesso
    Fingendo che non esisto
    Alimentando la mia ansia
    Tra le braccia del vuoto
    Tremando e piangendo
    In silenzio e senza lacrime

  • 18 gennaio 2013 alle ore 18:53
    Se amare fosse facile

    Se amare fosse facile,
    non ci sarebbe tanta gente che non ama,
    né tanta gente che non è amata.

    Se amare fosse facile,
    non ci sarebbe tanta fame nel mondo,
    né tante guerre.

    Se amare fosse facile,
    non ci sarebbe tanta gente senza cognome,
    non ci sarebbero bambini abbandonati a se stessi nelle strade,
    né ci sarebbero orfanotrofi, perché le famiglie serene li adotterebbero.

    Se amare fosse facile,
    non ci sarebbero donne maltrattate,
    e mai nessuno negherebbe quello che ha giurato sull'altare,
    e allora non ci sarebbero né separazioni né divorzi.

    Se amare fosse facile,
    non ci sarebbero rapine, sequestri e omicidi.
    Ma l'amore è un sentimento che comporta anche delle rinunce,
    e l'uomo è un egocentrico egoista che si chiude nel suo "IO".
    Ecco perché  amare è difficile.

  • 25 ottobre 2012 alle ore 18:51
    Intreccio di anime

    Ti ho sempre cercata,
    persino prima della mia nascita.

    Ti ho sempre voluta,
    anche senza mai conoscerti.

    Dopo tante morti e nascite,
    ti ho trovata tra migliaia di anime.

    Sei l'altra metà della mia mela,
    una parte di me che mi mancava.

    Ed ora siamo una cosa sola,
    tu in me ed io in te, per sempre.

  • 24 ottobre 2012 alle ore 19:13
    Gli amanti

    Scambi di sguardi
    e abbracci leggeri.
    Carezze e coccole
    tra dolci baci sottili.

    Ginocchia tremanti
    e bassi sospiri.
    Abbracci più caldi
    e baci mozzafiato.

    Corpi in fiamme
    pieni di passione.
    Caldi momenti
    di sesso sfrenato.

    E gli amanti s'alzano,
    si vestono e vanno
    dopo un affettuoso
    caro "ciao a presto".

  • 13 ottobre 2012 alle ore 1:33
    Il pudore e l'amore

    Il sole mi abbiglia;
    la luna mi spoglia.
    Di giorno, il pudore;
    di notte, l'amore.