username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Jessica Mastroianni

in archivio dal 28 apr 2009

01 giugno 1990, Lamezia Terme - Italia

segni particolari:
Scrivo per vivere di sensazioni: reali o immaginate. Scrivo per rileggermi, rivivermi, ricordarmi e rincontrarmi.

mi descrivo così:
Lei è tutto, lei è il nulla.
Se la sfiori, è una bolla.
Se la tocchi, poi ti scotti.
Diventa vetro se ci sbatti.

01 dicembre 2009

Verrà un amore e non avrà i tuoi occhi

Un frullato di pensieri intrappolati in un sogno ti riportano a me
senza un motivo, né una scusa, senza un perché.
Ormai è un po’ che sei fuggito via ed io, io lo so che nessun discorso servirà,
nessun discorso indietro mai ti porterà.
Ma allora, spiegami, ti prego, dimmi per quale ragione
torni ogni volta, poi rivai via: porti solo confusione.
Io a fare da bambola e tu il mio burattinaio non ci sto,
Credimi, vorrei ucciderti con le sole parole che, insieme ai ricordi, sono tutto ciò che ho.
Sono tutto ciò che di te mi resta,
di prima che tu andassi via, quando continuavo a chiamarti e tu scuotevi la testa.
Vigliacco, cinico, stupido manipolatore
che credi di essere di tutto tu, l’unico possessore!
Ma i cuori, le persone, le anime, i sentimenti,
impara a conoscerli, tu che anche guardando negli occhi non taci, menti.
Eppure… com’è già successo, io lo so,
tornerai un giorno e ogni battaglia vincerò.
Un frullato di pensieri intrappolati in un sogno mi riporteranno a te
senza un motivo, né una scusa, senza un perché.
Ormai da un po’ sarò fuggita via,
non sarà una rivincita la mia,
sarà solo un nuovo battito che non giocherà.
Sarà solo qualcuno che davvero questa volta mi amerà:
un amore che i tuoi occhi non avrà!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento