username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Katia Guido

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Katia Guido

  • 19 marzo 2016 alle ore 1:48
    Unspoken/Tacitamente

    Thorns are tearing apart
    my already bloody heart
    wearing down little by little
    my troubled soul
    through unspoken desire.

    It would be so easy to fall in love
    if only you found me.
    Yet emotions are turned off
    and everything feels numb.

    Whenever I imagine you
    sparkles of passion ignite a fire
    that is meant to heat those nights,
    when I miss something undefined.

    I dream of your body, then,
    under mine,
    and while I sit watching you,
    from above,
    your hands lay still on my thighs.

    I bend down to kiss your lips,
    ever so slowly,
    while touching your body
    and touching mine.
    I explore every inch of you,
    ever so lightly,
    with my eager fingertips.

    Your fine hair rises to tickle mine
    with wild anticipation.
    And then, you bite the lips I kissed.
    You shake and grab my hands to stop me,
    rolling me over.

    Yes, my love,
    it's your turn now.
    Pin me down and torture me slowly
    with thousand and one kisses
    on my hot and restless skin.
    Make me crave for every single one
    of our quickening breaths.

    And then stop,
    drive me crazy with your wicked smile,
    your eyes piercing mine with unspoken words:
    "Be patient, my love,
    there's no hurry,
    I promise, my love,
    I will soothe your pain soon."

    This should be heaven,
    yet a billion shivers run through me
    and the inconceivable power of exhilaration
    blows up both my mind and body.
    So I cry,
    because by keeping all these mute emotions inside
    I think I would simply die.

    So don't linger now,
    wherever you are,
    come to me,
    read from my troubled eyes
    this unspoken dream.

    TRADUZIONE

    Taciuto

    Le spine strappano
    il mio cuore già sanguinante
    consumando poco a poco
    la mia anima travagliata
    da un desiderio taciuto.

    Sarebbe così facile innamorarsi
    se solo tu mi trovassi.
    Invece le emozioni sono spente
    e tutto sembra paralizzato.

    Sempre quando ti immagino
    scintille di passione accendono un fuoco
    che dovrebbe scaldare quelle notti
    in cui mi manca qualcosa di indefinito.

    Sogno il tuo corpo, allora,
    sotto il mio,
    e mentre seduta ti osservo,
    da sopra,
    le tue mani poggiano ferme sulle mie cosce.

    Mi abbasso a baciare le tue labbra,
    così lentamente,
    mentre tocco il tuo corpo
    e tocco il mio.
    Esploro ogni centimetro di te,
    così leggermente,
    con i miei avidi polpastrelli.

    I tuoi peli si alzano a solleticare i miei
    con aspettative selvagge.
    E poi, mordi le labbra che ho baciato.
    Tremi e mi prendi le mani per fermarmi,
    girandomi.

    Si, amore mio,
    tocca a te ora.
    Bloccami e tortutami lentamente
    con mille baci e ancora uno
    sulla mia pelle calda e irrequieta.
    Fammi bramare ogni singolo
    dei nostri respiri accelerati.

    E poi fermati,
    fammi impazzire con il tuo sorriso malizioso,
    i tuoi occhi che trafiggono i miei con parole taciute:
    "Sii paziente, amore mio,
    non c'è fretta,
    te lo prometto, amore mio,
    allevierò la tua sofferenza presto."

    Dovrebbe essere il paradiso,
    invece un miliardo di brividi mi attraversano
    e l'indescrivibile forza dell'eccitazione
    fa esplodere entrambi la mente e il corpo.
    E allora grido,
    perché tenere dentro tutte queste emozioni mute
    credo mi farebbe solo morire.

    Quindi non attardarti ora,
    ovunque tu sia,
    vieni da me,
    leggimi dai miei occhi inquieti
    questo sogno taciuto.

  • 24 febbraio 2016 alle ore 16:12
    Could I...?/Potrei...?

    Could I borrow your smile, please?
    For one second or a whole lifetime.
    Always to remember how it feels to be happy.

    Could I borrow your lips, please?
    For just one minute or for today.
    Over and over to taste sweetness again.

    Could I borrow your arms, please?
    For only tonight or maybe forever.
    Never to forget how it feels to be safe.

    Could I borrow your time, please?
    However long it takes to be with you,
    even one second will feel like eternity to me.

    *** Traduzione (la migliore possibile, scusate) ***

    Mi presti il tuo sorriso, per favore?
    Solo un secondo o per l’eternità.
    Così da ricordarsi sempre della felicità.

    Mi presti le tue labbra, per favore?
    Un minuto o solo oggi
    Così da assaporare la dolcezza ancora e ancora.

    Mi presti le tue braccia, per favore?
    Solo stanotte, o forse per sempre.
    Così da non dimenticare mai il senso di sicurezza.

    Mi presti il tuo tempo, per favore?
    Non importa quanto ci vorrà per stare con te,
    anche un secondo, per me, sembrerà un’eternità.

  • 20 aprile 2015 alle ore 22:40
    Gipsy soul/Anima gipsy

    On a boundless field of wild flowers,
    hair ruffled by the wind, 
    skin gilded by the sun,
    there she stands still.

    Misty eyes lost into the horizon
    longing for the next place to go.

    Restless and fearless 
    her free soul paws the ground,
    because hers is the whole wide world 
    while nowhere is where she belongs.

    Traduzione

    Su un campo di fiori selvaggi
    i capelli scompigliati dal vento,
    la pelle indorata dal sole,
    lei è lì immobile.

    Occhi occhi velati e persi nell'orizzonte
    bramando la prossima meta.

    Irrequieta e impavida,
    la sua anima libera scalpita,
    perchè suo è tutto il mondo,
    e a nessun dove lei appartiene.

  • 31 marzo 2015 alle ore 22:58
    La perfezione nell'imperfezione

    La nostra amicizia 
    scintilla per caso
    naturale per divertimento
    indelebile nel tempo.

    Noi che ci siamo
    sempre, anche nel silenzio dei giorni 
    quando siamo lontane.

    Noi che ascoltiamo
    possiamo parlarci senza riflettere, 
    senza giudicare o fraintendere.

    Noi che ci arrabbiamo
    possiamo litigare, discutere, urlare
    senza ripicche o drammi.

    Noi che ci divertiamo
    forse più di altri che fanno finta di farlo
    e dicono di esser sempre felici.

    Noi che sbagliamo
    ma vogliamo bene a noi stesse
    e non ce ne dimentichiamo.

    Noi che siamo egoiste
    ma pensiamo sempre e comunque
    a chi conta veramente.

    Noi che siamo instabili
    emotivamente razionali e razionalmente emotive.
    Così simili e diverse.

    E tu...
    ... che hai avuto tempo per me quando ne avevo veramente bisogno,
    ... che mi leggi dentro la tristezza e senza nemmeno farmelo capire la cancelli,
    ... che nella mia negatività sai che c'è anche positività,
    ... che aumenti la mia allegria perchè quando ridiamo per ore siamo davvero felici!

    Ma sopratutto tu...
    ... che sai cogliere la perfezione nell'imperfezione
    e la trasformi in un sorriso.

  • 17 febbraio 2015 alle ore 22:13
    Eyes/Occhi

    "You have eyes as dark as the blackest rain.
    So dark that when I look into them,
    I can feel the chill of old ages.
    So dark that when you set them on me,
    everything dissolves into nothing
    and I get lost in a maze of beauty.

    Eyes that can easily kill me,
    they sting mine with a touch of poison:
    it fills my veins like the sweetest drug,
    my mind traps me and I crave for more.

    Eyes that repeatedly save me,
    they caress mine with a breath of life:
    it fills my lungs like the loveliest scent,
    my wits fail me and I reach the shore.

    This my heart feels,
    being killed and resuscitated
    over and over again
    whenever I look into your eyes.”

    Frowning he turned to look at me,
    and,
    just when his blue eyes met mine
    as blue as the wildest skies,
    then and there
    I saw.

    TRADUZIONE

    “Hai occhi scuri come la più scura delle piogge.
    Così scuri che quando li guardo,
    sento il gelo di tempi lontani.
    Così scuri che quando li posi su di me,
    tutto si dissolve nel nulla
    e io mi perdo in un labirinto di bellezza.

    Occhi che mi possono uccidere facilmente,
    pungono i miei con un tocco di veleno:
    riempie le mie vene come la droga più dolce,
    la mia mente m'intrappola e io ne desidero ancora.

    Occhi che mi salvano continuamente,
    carezzano i miei con un soffio di vita:
    invade i miei polmoni come il profumo più buono,
    il mio senno mi tradisce e io raggiungo la riva.

    Così si sente il mio cuore,
    ucciso e resuscitato
    continuamente
    ogni volta che ti guardo negli occhi.”

    Corrucciato si voltò a guardarmi,
    e,
    quando i suoi occhi blu incontrarono i miei,
    blu come i cieli più selvaggi,
    immediatamente
    capii.

  • 30 gennaio 2015 alle ore 21:06
    Spit them out/Sputale

    They itch
    the words left unwritten...
    stuck in the grey zone
    between elation and apathy.

    They itch
    and it takes a scratching fit
    to tear them out and
    finally
    throw them on paper.

    What is this agony?
    A restless way to express feelings?
    A grumpy attempt at finding relief
    from some kind of unspoken pain.

    It's there, it's inside.
    It's for you and the people who'll
    never ever
    get to hear them, read them,
    feel those ghosts you are carrying with you
    like the kicks of an unborn child.

    You need to give life to them,
    to look at them,
    to be aware that they're gone for good...
    Lost among the blabbering chaos
    of a world who never listens.

    So spit them out,
    shout,
    dance,
    cry,
    laugh...

    Deafended you will be
    by the noise of what hides inside you.

    TRADUZIONE

    Prudono
    le parole non scritte
    bloccate nella zona grigia
    tra euforia e apatia.

    Prudono
    e ci vuole un attacco di grattate
    per strapparle e
    infine
    scaraventarle su carta.

    Cos'è quest'agonia?
    Un modo insoddisfatto di esprimer sentimenti?
    Uno scontroso tentativo di trovare sollievo
    da una sorta di dolore taciuto.

    E' lì, dentro.
    E' per te e la gente che
    mai e poi mai
    le sentirà, le leggerà,
    le vivrà queste ombre degli spettri che porti con te
    come i calci di un bambino mai nato.

    Hai bisogno di darle alla luce
    e guardarle,
    per essere consapevole che sono andate per sempre...
    Perse nel blaterante caos
    di un mondo che non ascolta mai.

    Allora sputale,
    grida,
    balla,
    piangi,
    ridi...

    Ti assorderà
    il rumore di ciò che nascondi dentro.

  • 12 luglio 2013 alle ore 15:49
    Waiting for the night - Aspettando la notte

    While trees sway slowly
    in time with the lazy wind,
    I walk through the woods
    chasing lonely paths.
    Shadows go along with me
    and gently caress my skin
    exhausted by the sun’s passion.
     
    How long till the night comes?
     
    I wait for the moon
    to soothe my restlessness,
    to cool down my inflamed soul.
    I wait for the dark
    to conceal the obscurity around me,
    to cover the world of men
    with infinite quietness.
     
    TRADUZIONE
     
    Mentre gli alberi ondeggiano adagio
    a tempo col pigro vento,
    cammino per i boschi
    inseguendo sentieri solitari.
    Le ombre mi accompagnano
    e carezzano dolcemente la mia pelle
    esausta dalla passione del sole.
     
    Quante ore finché giunga la notte?
     
    Aspetto la luna
    per placare la mia irrequietezza
    per raffreddare la mia anima in fiamme.
    Aspetto il buio
    per celare l’oscurità intorno a me
    per coprire il mondo degli uomini
    con un’infinita quiete. 

  • 22 marzo 2013 alle ore 16:22
    Fireproof heart - Cuore ignifugo

    At times my heart feels like a stone,
    heavy and cold;
    and then sometimes it feels like a shell,
    empty and lost.
    I wish I could bring it back to life,
    but you cannot set a stone on fire
    nor a shell.

    Trad.

    A volte il mio cuore è come una pietra,
    pesante e freddo;
    e poi ancora è come una conchiglia,
    vuoto e perso.
    Vorrei riportarlo in vita,
    ma non puoi incendiare una pietra
    e nemmeno una conchiglia.

  • I truly long for the place
    where I once was conceived.
    One day I will go back
    and the light wind of the spring
    will brush my hair;
    The soft grass of the meadow
    will caress my feet;
    The warm sun of the day
    will bathe my skin;
    Whereas the cool moon of the night
    will wake my soul.
    There you will be waiting for me
    'cause here I could not find you.
    My hand you will take then
    and nothing will matter anymore
    for I will be home.

    TRAD.

    Desidero fortemente il posto
    nel quale fui concepita.
    Un giorno tornerò
    e il vento leggero della primavera
    spazzolerà i miei capelli;
    l'erba soffice del prato
    accarezzerà i miei piedi;
    il sole caldo del giorno
    laverà la mia pelle;
    mentre la luna fresca della notte
    sveglierà la mia anima.
    Sarai lì ad aspettarmi
    che qui non ho saputo trovarti
    prenderai la mia mano allora
    e nulla sarà più importante
    perchè sarò a casa.

  • 03 ottobre 2012 alle ore 16:51
    Last night - L'altra notte

    Last night I woke up
    on a trail of rose buds
    with the sound of my dreams
    piercing through my ears.

    In the dim light of the darkness
    between night and day
    I could see the shape of your body
    lying next to me.
    I could feel the warmth of your skin
    evaporating like sweet morning dew.
    I could hear your heart thumping
    gentle and strong like your arms
    wrapped around my naked body.

    I tried to reach out to touch you, but
    all I held in my hands
    were a thousand grains of sand.

    When I opened my eyes wide:
    a sense of cold anguish washed over me
    while I looked for you among the shadows,
    but you were gone.

    So
    to soothe the pain,
    I fell asleep again.

    Trad.

    L’altra note mi sono svegliata
    su un sentiero di boccioli di rosa
    con il suono dei miei sogni
    a trapanarmi i timpani.

    Nella luce sfocata del buio
    tra giorno e notte
    potevo scorgere la forma del tuo corpo
    sdraiato accanto a me.
    potevo sentire il calore della tua pelle
    evaporare come la più dolce rugiada.
    Potevo quasi sentire il tuo cuore battere
    gentile e forte come le tue braccia
    intorno al mio corpo nudo.

    Ho provato ad allungarmi per toccarti, ma
    tutto ciò che tenevo fra le dita
    erano milioni di granelli di sabbia.

    Quando ho spalancato gli occhi:
    un senso di fredda angoscia
    mi ha inondato
    mentre ti cercavo
    in mezzo alle ombre, e
    tu eri scomparso.

    Quindi
    per calmare il dolore,
    mi sono riaddormentata.

  • 28 settembre 2012 alle ore 0:36
    In front of me - Traduzione in fondo

    I've watched your lips moving
    drawing words about nothing
    and everything.

    There was a light in your eyes
    that made me want to smile at you.
    I wanted to stop time, hush the noise
    to listen
    to watch
    every sound of you,
    every move of you.

    Despite the crowd
    I wanted to touch you,
    without a reason,
    without excuse.
    I brushed your fingers once,
    but it was not enough.

    I tried to hide it,
    unluckily I suceeded.
    I wanted to show it,
    unfortunately I failed.

    Sometimes all you have is a moment
    when every obstacle evaporates
    under the warmth of your desires
    but then reality, that bitch,
    betrays you with false images
    and your courage fades like the shadows
    under the growing morning light.

    But it's not us who decide,
    mostly fear,
    under false pretences,
    seems to make sense.
    And what if we choose recklessness,
    what if we choose happiness?

    I know nothing about you,
    but if you feel the same,
    then I still hope
    for you to have the courage
    that I lack.

    Trad.

    Ho ossservato le tue labbra muoversi
    disegnando parole su niente
    e tutto.

    C'era una luce nei tuoi occhi
    che mi faceva venir voglia di sorriderti.
    Volevo fermare il tempo, zittire il rumore
    per ascoltare
    per guardare
    ogni tuo suono,
    ogni tuo movimento.

    Nonostante la gente
    volevo toccarti,
    senza ragione,
    senza una scusa.
    Ho sfiorato le tue dita una volta
    ma non era abbastanza.

    Ho provato a nasconderlo,
    sfortunatamente ci sono riuscita.
    Volevo mostrarlo,
    malauguratamente ho fallito.

    A volte tutto ciò che hai è un momento
    in cui tutti gli ostacoli evaporano
    con il calore dei tuoi desideri
    ma poi la realtà, quella puttana,
    ti tradisce con false immagini
    e il tuo coraggio svanisce come le ombre
    sotto il crescere della luce al mattino.

    Ma non siamo noi che decidiamo
    di solito la paura,
    sotto mentite spoglie,
    sembra aver senso.
    E se scegliessimo l'avventatezza,
    e se scegliesso la felicità?

    Non so nulla di te,
    ma se provi le stesse cose
    ancora spero
    che tu abbia il coraggio
    che a me manca.

  • 19 agosto 2012 alle ore 22:28
    The empty pillow - Il cuscino vuoto

    If your face was flesh and blood
    warm instead of this cold empty pillow,
    soul and words your mouth would be too
    wet over this dry eyes of mine.

    I'd learn to fear death again then,
    like a never too far enemy
    hiding among trees made of smoke,
    ready to touch and steal
    divide and destroy:
    An invisible barrier between us
    like the mere revelation
    that you only exist
    within the boundaries of imagination.

    Traduzione

    Se il tuo viso fosse carne e sangue
    caldo invece di questo freddo e vuoto cuscino,
    anima e parole la tua bocca anche sarebbe
    bagnata su questi miei occhi asciutti.

    Allora imparerei ad aver paura della morte ancora,
    come un nemico mai troppo lontanto
    che si nasconde tra alberi fatti di fumo,
    pronto a toccare e rubare
    dividere e distruggere:
    un'invisibile barriera tra noi
    come la semplice rivelazione
    che tu esisti soltanto
    tra i confini dell'immaginazione.

  • 16 agosto 2012 alle ore 9:34
    Falling out of love - Disinnamorarsi

    Suddenly when you wake up,
    the fog in front of your eyes thins out
    and
    what you thought to be a diamond once
    appears for what it’s been all along:
    an ordinary piece of rock.

    Traduzione

    Improvvisamente quando ti svegli,
    si dirada la nebbia davanti ai tuoi occhi
    e
    quello che un tempo pensavi fosse un diamante
    appare per ciò che è sempre stato:
    un comune pezzo di roccia.

  • 18 luglio 2012 alle ore 10:44
    The Bargain - Il Patto

    On the borderland to a wonder world,
    where crimson clouds cry raspberry rain
    and crazy winds leave blue lavender trails
    on a black and grey patchwork sky,
    a thousand snoopy yellow eyes blink to focus.

    The soft purple grass sways in time
    to a lullaby of chimes and rhymes
    woven by the vicious and angry fairies
    in the kingdom of “Forget-Me-Not”.

    Tricky lines in a blurred language
    dissolving into scented lavender air:
    a hostile atmosphere ruthlessly poisons
    whomever crosses the borders uninvited.

    To be granted the long desired access
    bids have to be made,
    deals have to be sealed,
    for dreams are at stake,
    served on a plate to hungry souls
    willing and eager to take the risk.

    There I dwell on mournful days
    and I sleep on heavyhearted nights,
    since I can come and go whenever I please
    for I once traded in the greatest of all,
    the most precious dream on heaven and earth.

    No lingering doubts, no painful delay,
    the night I bid your yet unknown ghost farewell,
    the day I abandoned a still breathing illusion of Love.

    Trad. 

    Al confine con un mondo chimerico,
    dove nuvole porpora piangono pioggia al lampone
    e venti pazzi lasciano scie blu lavanda
    su di un cielo a mosaico nero e grigio,
    mille occhi gialli e curiosi si sgranano per focalizzare.

    L’erba viola e soffice ondeggia a tempo
    con una ninna nanna di note e rime
    tessute da malvagie e furiose fate
    nel regno di “Non-Ti-Scordar-Di-Me”.

    Versi difficili in una lingua confusa
    si dissolvono nell’aria profumata:
    un’atmosfera ostile che avvelena impietosa
    chiunque oltrepassi i confini senza invito.

    Per il tanto desiderato accesso
    devono essere fatte offerte,
    devono essere suggellati patti,
    perché ci sono sogni in ballo,
    serviti su un piatto ad anime affamate
    pronte e ansiose di correre il rischio.

    Lì risiedo in giorni sconsolati
    e dormo in notti tormentate,
    posso andare e venire a mio piacimento
    poiché un tempo scambiai il più grande di tutti,
    il sogno più prezioso in cielo e terra.

    Nessun dubbio tentennante, nessun indugio dolente,
    la notte in cui ho detto addio al tuo ancor sconosciuto fantasma,
    il giorno in cui ho abbandonato l’ancor viva illusione d’Amore.

  • 06 luglio 2012 alle ore 9:51
    Rainy days - Giorni di pioggia

    On rainy days,
    words pour down on me,
    like water from the sky.
    Enchanting sparkling drops
    rinsing the dust of forgotten memories,
    washing away the pain of restless souls,
    quenching the thirst of scorched hearts.
    A gift from Mother Nature,
    counsellor of ancient wisdom:
    Water is the spring of Hope,
    the drink of Life
    and the food of Angels.
    Because,
    you see, like Sorrow,
    Water can drown you
    or else, like Love,
    Water can save you.

    Trad.

    Nei giorni di pioggia,
    le parole scrosciano su di me,
    come acqua dal cielo.
    Incantevoli gocce scintillanti
    sciacquano la polvere di ricordi dimenticati,
    lavano via il dolore di anime irrequiete,
    spengono la sete di cuori inariditi.
    Un regalo di Madre Natura,
    consigliera di un’antica saggezza:
    L’Acqua è fonte della Speranza,
    bevanda della Vita
    e cibo degli Angeli.
    Perché,
    vedi, come la Tristezza,
    l’Acqua può affogarti
    oppure, come l’Amore,
    L’Acqua può salvarti.

  • 04 luglio 2012 alle ore 0:20
    Oblivion - Oblio

    Somewhere in the far land of daydreams,
    in a forgotten corner,
    where the thickest of the shadows abide,
    blind hopes weave wobbling threads
    of confusing rainbows,
    shaping wicked, restless nightmares.

    There I am, running in a whirling circle,
    searching the disheveled paths
    of a foggy and ancient labyrinth.
    The scrawny cold fingers of the moonlight,
    whose comforting touch I’ve been longing to feel,
    cannot reach me through the rotting branches of the trees.

    There’s nothing but darkness for me to see
    and the beautifully crooked raven
    watches me from a cobweb’s hole:
    Its hollow eyes endlessly dancing.

    And while I’m looking for signs
    I step on the countless bread crumbs,
    you’ve left behind for me to find,
    soaked with teardrops of haunting fear.

    So I fall on my grazed knees, motionless
    until the roots of grief and desolation
    slowly grow and pierce my limbs;
    Then with the earth I become as one.

    Hidden I lay catching my last breath
    forgetting what brought me here.
    And one blink of an eye away
    a hand is reaching out from the filthy ground,
    there are bread crumbs under its fingernails
    and broken hopes through its veins.

    Traduzione

    Da qualche parte nel lontano paese dei sogni ad occhi aperti,
    in un angolo dimenticato,
    dove dimorano le ombre più fitte,
    cieche speranze tessono fili barcollanti
    di disorientanti arcobaleni,
    dando forma ad incubi malvagi, irrequieti.

    Sono lì, che corro in un circolo vorticoso,
    perlustrando i sentieri trasandati
    di un labirinto nebbioso e antico.
    Le scheletriche fredde dita della luna,
    delle quali ho bramato a lungo il confortevole tocco,
    non riescono a raggiungermi tra i rami decomposti.

    Non c'è nulla tranne buio per la mia vista
    e il bel corvo curvo
    mi osserva dal buco di una ragnatela:
    i suoi occhi vuoti ballano senza sosta.

    E mentre cerco i segnali
    pesto sulle innumerevoli briciole di pane,
    che hai lasciato affinchè le trovassi,
    inzuppate delle lacrime di un'ossessiva paura.

    Ecco che cado sulle mie ginocchia sbucciate, immobile
    finché le radici del dolore e della desolazione
    crescono e lentamente trafiggono le mie membra:
    Allora divento tutt'uno con la terra.

    Giaccio nascosta trattenendo il mio ultimo respiro
    dimenticando ciò che mi ha portato qui.
    E un battito di ciglia più il là
    una mano si sporge dal terreno sporco,
    ci sono briciole di pane sotto le sue unghie
    e speranze spezzate nelle sue vene.

  • 04 luglio 2012 alle ore 0:19
    Die Trennung - La separazione

    Sollte sich der Himmel von der Sonne trennen,
    dann würden keine erfrischenden Wolken mehr entstehen.
    Sollte sich der Himmel vom Mond trennen,
    dann würden keine lebhaften Sternschnuppen mehr fallen.
    Sollte ich mich von der Hoffnung trennen,
    dich eines Tages zu treffen,
    dann würde kein warmes Blut mehr zu meinem Herzen fließen.

    Trad.

    Se il cielo si separasse dal sole,
    le rinfrescanti nuvole non nascerebbero più.
    Se il cielo si separasse dalla luna,
    le vivaci stelle cadenti non scenderebbero più.
    Se io mi separassi dalla speranza,
    d'incontrarti un giorno,
    il caldo sangue non scorrerebbe più nel mio cuore.

  • 03 luglio 2012 alle ore 15:13
    Cuore di zucchero

    Il mio cuore è cristallizzato
    trafitto da un paletto
    con un colpo preciso e netto.
    Pare un bastone di zucchero
    immerso nel tè bollente
    ad affogare gradualmente.
    Mescolo e rimescolo,
    scotta, ma non si scioglie.

  • 10 maggio 2012 alle ore 0:24
    Wenn nur - Se solo

    Wenn nur die Worte,
    die ich dir sagen möchte,
    auf meiner Zunge zergehen könnten
    um in deinen Mund zu gleiten.

    Wenn nur die Gedanken,
    die ich mit dir teilen möchte,
    durch meine Finger reisen könnten
    um auf deiner Haut zu ruhen.

    Wenn nur die Gefühle,
    die ich dir zeigen möchte,
    meinem Kopt entrinnen könnten
    um dein Herz zu füllen.

    Trad.

    Se solo le parole,
    che io vorrei dirti,
    potessero sciogliersi sulla mia lingua
    per scivolare nella tua bocca.

    Se solo i pensieri,
    che vorrei condividere con te,
    potessero viaggiare attraveso le mie dita
    per riposare sulla tua pelle.

    Se solo le emozioni,
    che vorrei mostrarti,
    potessero sfuggire dalla mia testa
    per riempire il tuo cuore.

  • 29 febbraio 2012 alle ore 17:19
    The huntsman - Il cacciatore

    Dancing stars and silky blue sky
    they’re fixed in time for my delight.
    Crazy thoughts and dreams they fly
    chasing dawn they guard the night,
    hence my heart a huntsman seeks
    to pull the wicked thorn and numb the pain
    to save ephemeral hopes from battling in vain
    for the slow red of life leaves my cheeks.
    Astray I go with lips dry and parted
    even before to breathe I had started.

    Trad.

    Stelle che ballano e cielo blu seta
    immobili per il mio diletto.
    Pensieri pazzi e sogni volano
    rincorrendo l’alba sorvegliano la notte,
    dunque il mio cuore cerca un cacciatore
    per estrarre la perfida spina e fermare il dolore
    per salvare effimere speranze dal combattere invano
    poiché il lento rosso della vita lascia le mie guance.
    Mi perdo con labbra secche e semichiuse
    addirittura prima di aver iniziato a respirare.

  • 23 febbraio 2012 alle ore 12:15
    The things I'd do to you - Le cose che farei con te

    I’d do to you

    what the wind does to the trees:
    sweetly blowing over you
    giving you shudders of lust;

    What the sun does to the lizards:
    quietly warming your skin
    giving you blazes of desire;

    What the water does to the shore:
    silently lapping up your taste
    giving you waves of ecstasy;

    What the fire does to the wood:
    gradually inflaming your body
    giving you explosions of pleasure.

    TRADUZIONE

    Farei con te

    quello che il vento fa con gli alberi:
    soffiare dolcemente su di te
    dandoti fremiti di voglia;

    Quello che il sole fa con le lucertole:
    scaldare piano la tua pelle
    dandoti vampate di desiderio;

    Quello che l’acqua fa con la riva:
    leccare silenziosamente il tuo sapore
    dandoti ondate di estasi;

    Quello che il fuoco fa col legno:
    incendiare gradualmente il tuo corpo
    dandoti esplosioni di piacere.

  • 17 febbraio 2012 alle ore 22:45
    Random - A caso

    I miss the past and all the laughter
    I wish I could get both back faster,
    I'd love to feel reckless again
    I wish the feeling would remain;
    Love and friendship with no ties,
    no cheating and no lies.
    Past is a long forgotten street
    where we never ever will meet.
    But future holds the key in its palm,
    so let's wait, let's keep calm.

    Trad. (senza rime)
    Mi manca la gioventù e tutte le risate
    Vorrei riaverle indietro più veloce,
    Desidererei essere sconsiderata di nuovo
    Vorrei che la sensazione restasse;
    Amore e amicizia senza vincoli,
    nessun tradimento, nessuna bugia.
    Il passato è una strada lunga dimenticata
    dove mai e poi mai ci incontreremo.
    Ma il futuro tiene in pugno la chiave,
    allora aspettiamo, restiamo calmi.

  • 31 gennaio 2012 alle ore 23:56
    Melancholy - Malinconia

    There is melancholy in your eyes:
    a grey shade of nothingness
    with aborted tears
    that will never see the light
    of a day marking this journery.
    All emotions cold:
    the weather of this empty grey day,
    like the taste of bad coffee.
    You are not alive
    You are not dead
    You are asleep
    with eyes open
    unable to dream.

    ***

    C'è malinconia nei tuoi occhi:
    tonalità grigia del nulla
    con lacrime abortite
    che non vedranno mai la luce
    di un giorno che segna questo viaggio.
    Tutte le emozioni fredde:
    il tempo di questo vuoto e grigio giorno,
    come il sapore di un caffè cattivo.
    Non sei vivo
    Non sei morto
    Stai dormendo
    con gli occhi aperti
    incapace di sognare.

  • 27 dicembre 2011 alle ore 14:42
    Anger / Rabbia

    Cracks, burns and cracks
    inside and outside
    feeding the black hole
    sucking the marrow
    and spitting it out.
    Anger, like a cancer grows.
    There’s no cure,
    only emptiness
    that crawls under the skin
    freezing the body
    crippling the mind
    squashing the heart
    like a rotten apple.

    Trad.

    Crepe, bruciature e crepe
    fuori e dentro
    nutrono il buco nero
    succhiano il midollo
    e lo sputano.
    La rabbia, cresce come un cancro.
    Non c'è cura, 
    solo vuoto
    che brulica sotto la pelle
    gelando il corpo
    paralizzando la mente
    spappolando il cuore
    come una mela marcia.

  • 06 dicembre 2011 alle ore 12:27
    A kiss/Un bacio

    Melting like cold snowflakes so slow,
    these soft lips are hungry and looking for more.
    A new taste sensation makes passion flow
    through the veins heading straight for the core.
    What is the true sound of a kiss?
    A Christmas tinkling of a new sweetness
    that the heart wraps in pure bliss?
    Or is it the crackling of the fire
    chasing away the bitter friend coldness?
    A kiss feeds the soul with long forgotten desire.

    *************
    Traduzione
    Si sciolgono come fiocchi di neve lentamente
    queste labbra affamate che vogliono di più.
    Un nuovo sapore fa scorrere la passione
    nelle vene dritta verso il centro.
    Qual'è il vero suono di un bacio?
    Un tintinnio natalizio di una nuova dolcezza
    che avvolge il cuore in pura felicità?
    O è il crepitio del fuoco
    che scaccia l'amaro amico freddo?
    Un bacio nutre l'anima con un desiderio a lungo dimenticato.