username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

in archivio dal 25 gen 2020

Laura Bertolotti

18 gennaio 1954, Crema - Italia
Mi descrivo così: Non mi considero una poetessa, ma una donna che vuole mettere per iscritto le proprie emozioni... semplicemente

elementi per pagina
  • Siamo vicini fisicamente
    ma lontani con la mente
    i pensieri si accavallano
    i perchè si accumulano.
    Si arriva al punto di pensare
    che forse abbiamo smesso di amare.
    Se però ci fermiamo a riflettere
    ci accorgiamo che non dobbiamo permettere
    che l'ansia e il tormento ci divorino
    ed ecco suona un campanellino...
    basterebbe stringersi la mano
    per evitare di andar lontano
    guardarsi negli occhi
    e dimenticare i battibecchi.
    Lottare per riuscire
    fortemente a far uscire
    i nostri pensieri e i nostri tormenti
    eliminando gli annebbiamenti.
    Ma non sempre funziona
    e il perchè non si sa
    o forse non si vuole vedere
    perchè noi siamo
    così vicini
    così lontani.

     
  • venerdì alle ore 19:25
    Grigio perla

    Mi sono sdraiata sul letto
    e ho socchiuso gli occhi
    per lasciare spazio ai miei ricordi.
    Sembra ieri
    quando quella sera
    con il body grigio perla 
    che mi avevi regalato
    ero distesa sul tuo letto
    le mie labbra sorridevano
    i miei occhi erano splendenti
    e il mio corpo
    che indossava un intenso profumo
    quello delle mia pelle
    che tu tanto adoravi
    ... ti stava aspettando...

     
  • 07 febbraio alle ore 16:11
    Buonanotte a te

    Buonanotte a te...
    che stai piangendo tutte le tue lacrime
    per il tuo sogno d’amore infranto
    che ti senti morire dentro
    perché hai perduto lui
    l’aria che ti faceva respirare
    che ora senti enormemente 
    la mancanza dei suoi baci e delle sue carezze
    che stai lentamente cercando 
    di raccogliere i cocci della tua vita
    di una vita che ora ti sembrerà vuota
    ma che pian piano…
    ricomincerà a riempirsi.
     

     
  • 03 febbraio alle ore 19:55
    Il mio arcobaleno

    Ci sono momenti
    dove tutto ti sembra difficile.
    Anche una cosa banale assomiglia 
    ad una montagna da scalare.
    Ti svegli il mattino con l'angoscia
    e non vedi l'ora che arrivi sera
    quando potrai chiudere la porta
    non solo perché è finita la giornata
    ma anche per tenere fuori 
    i pensieri... i problemi e i dolori.
    Ed è soprattutto in questi momenti
    che mi manchi... che mi manca il tuo
    "stai tranquilla che ci penso io"
    ...tu che eri il mio arcobaleno...
     

     
  • 30 gennaio alle ore 20:21
    Attimi preziosi

    Quella sera tu hai fatto sesso con me
    io invece ho fatto l'amore con te.
    Mi hai baciata...
    con le tue labbra sempre infuocate
    mi hai accarezzata...
    con le tue mani dal tocco
    prima delicato e poi con passione  
    mi hai sorriso...
    quel dolce sorriso che mai dimenticherò.
    Sono stati attimi preziosi
    prima di perderti per sempre.
     

     
  • 29 gennaio alle ore 19:35
    Lei era scomparsa

    Lei se ne era andata 
    era scomparsa per sempre
    non si sentiva più amata 
    e nemmeno desiderata
    non c’erano più i suoi occhi
    che la squadravano da capo a piedi
    e guardandoli leggeva lo stesso suo desiderio
    non c’erano più le sue mani calde
    che quando l’accarezzavano
    riuscivano a farle toccare il cielo con un dito
    e le labbra infuocate come dimenticarle
    quando percorrevano il suo corpo
    prima lentamente e poi con passione
    sussurrando nell’estasi il suo nome
    era per lei impossibile vivere senza tutto questo
    per questo è scomparsa e al suo posto
    è rimasta la stessa donna 
    che continua la sua vita apatica
    solo e soltanto per poter sopravvivere.

     
  • 28 gennaio alle ore 20:04
    Il rumore che fa male

    Seduta in riva al mare ammiro il tramonto
    c'è silenzio intorno a me, ma non lo sento
    tante domande e tanti perché
    quasi sempre senza risposta
    a volte fanno molto più rumore
    del traffico caotico e delle persone
    che stanno intorno a te
    ed è il rumore che fa più male
    ...perché coinvolge il cuore...

     
  • 26 gennaio alle ore 20:39
    Dolce illusione

    E’ bastato un niente 
    e lacrime silenziose
    hanno bagnato i miei occhi.
    Adesso però basta 
    devo ritornare alla realtà
    scacciarti dalla mia mente, 
    ma soprattutto dal mio cuore
    perché mi sto accorgendo
    che sto soffrendo troppo.
    Non subito però...lo farò da domani 
    perchè questa notte voglio sognarti ancora
    voglio sentire le tue mani sul mio corpo
    voglio sentire le tue labbra sulle mie
    voglio illudermi che tu 
    ...sia ancora e solo mio..
     

     
  • 25 gennaio alle ore 16:07
    Ti lascerò andare

    Lo so che non mi ami più
    lo so che mi vorresti lasciare,
    ma lascia che almeno per questa notte
    senta ancora il calore del tuo abbraccio
    le tue labbra che mi baciano
    le tue mani che mi accarezzano
    i tuoi occhi che mi guardano
    Il tuo corpo vicino al mio
    e poi... ti lascerò andare