username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Tarabella

in archivio dal 20 ott 2008

10/01/19?7, Viareggio

segni particolari:
Sognatore di lungo corso, fuori dall'ingranaggio come il chicco di caffè caduto sul tavolo. Pesce fuor d'acqua e dalla boccia di vetro. Il più grande poeta di tutti i tempi. Anche quelli supplementari!

mi descrivo così:
Stupefatto dal tempo e dalla vita. Innamorato della poesia fino ad abusare di lei violentandola in tutte le posizioni meno quella del missionario.

10 novembre 2008

Alla pioggia

Dolce pioggia preziosa, t'aspettavo
come un'amica antica e confidente
di questo mio difficile presente
che, sempre meno. è quale lo sognavo.


Mentre tu scendi mi consolo e scavo
dal fondo del mio spirito indolente
i ricordi più antichi e nella mente
passano le illusioni che adoravo.


Le  gòcciole che battono sugli orti
distillano racconti e qui, dal livido
cielo grigio, in terra si ricompone


la musica di mille pianoforti
così che quanto nasce con un brivido
nell'anima diventa una canzone.


Da "Va dove ti mando io"

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento