username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Tarabella

in archivio dal 20 ott 2008

10/01/19?7, Viareggio

segni particolari:
Sognatore di lungo corso, fuori dall'ingranaggio come il chicco di caffè caduto sul tavolo. Pesce fuor d'acqua e dalla boccia di vetro. Il più grande poeta di tutti i tempi. Anche quelli supplementari!

mi descrivo così:
Stupefatto dal tempo e dalla vita. Innamorato della poesia fino ad abusare di lei violentandola in tutte le posizioni meno quella del missionario.

27 ottobre 2008

Vip

Forse se fossi un vecchio milionario,
vivessi in una villa con piscina,
avessi per amante una Velina
che mi tenesse su l' "armamentario"
(quel vile che mi sta sempre in tralice!)
forse, dicevo, sarei più felice.


Ma questi sogni sono poco adatti
a uno, come me, che scrive versi;
i sogni dei poeti son diversi
ricordano di più quelli dei matti:
io sogno che, ogni tanto,  questa Terra
non venga dilaniata dalla guerra.


Per questo andrei nel culo alla piscina
e  (chi lo sa?) perfino alla Velina! 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento