username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurizio Cortese

in archivio dal 27 ott 2009

12 marzo 1956, Verona

mi descrivo così:
Sono un uomo colpito dalla bellezza che lo sguardo coglie e la parola veicola, ma sono anche convinto che tale bellezza è un dono offerto e talvolta immeritato.

02 novembre 2009

Gratuita armonia

Tagliando inconsapevole
una scaglia di formaggio,
negli occhi di tua figlia
ho scoperto accomunate
la tristezza e la letizia.


A volte mi son chiesto
se una tal contraddizione
potesse trovar posto
in quel ch’è capitato;
se sì è la risposta,
la Grazia ci ha toccati,
spartendo a noi il dolore
purificando il nostro riso,
perché non si può pensarti
estraneo a questi affetti.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento