username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Raffaele Vertaglia

in archivio dal 14 dic 2007

07 gennaio 1958, Napoli

segni particolari:
Amo la vita, l'Amore, la musica classica, leggere tanto e scrivere le sensazioni che ne traggo.Non ho spazzole che "sparano" 100 colpi a notte per lenire le voglie di ninfomanie adolescenziali; né uso il pettegolezzo per accattivarmi le masse, ho solamente il cuore e la coscienza.

mi descrivo così:
Sono perché penso. Il mio pensiero é vita e dalla vita traggo sempre per descrivere i pensieri che nascon dalle cose. Dalle più orridi alle più odorose.

07 settembre 2009

Nennella mia

Nennella.
T'aggiu 'ncuntrato, piccèrella
passiàve cuntenta pè vvie dè ricorde,
sùlo è te ie nun'me scordo.
Dduje uòcchie nire, lucente comma stella
nà pònta mme rimasta dint'ò core.
Ie t'aggiu vista cuntenta e cù salute,
capille ricci, nù musso curallino.
Ch'ammore è fèmmena, ch'ammore è piccerella!
Mò sò passate ll'anne,
ò tiempe vola e a tte te struje,
chillu tiempo me danna
penzanno a tutt'e dduje.
Dint'à vicchiaia ne moro
te penzo criatura, te veco 'nnammurata,
è passata nà vita, ma passa stà nuttata?
Unu silenzio, che nun sape cantà,
me dice sulamente
che nun't'aggia cchiù aspettà.

07.09.2009

*************
Traduzione


Ti ho incontrata, piccolina,
passeggiavi contenta per le vie dei ricordi,
solo di te io non mi scordo.
Due occhi neri, lucenti di stella
una punta mi è rimasta nel cuore.
Io ti ho vista contenta ed in salute,
capelli ricci, un muso corallino.
Che amor di donna, che amore di bambina!
Adesso son passati gli anni,
il tempo vola e a te ti consuma,
quel tempo mi danna
pensando a tutti e due.
Nella vecchiaia ne muoio
ti penso creatura, ti vedo innamorata,
è passata una vita, ma passa questa nottata?
Un solo silenzio, che non sà cantare,
mi dice solamente
che non ti devo più aspettare.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento