username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Vincent Cernia Vincenzo De Marco

in archivio dal 22 ott 2013

14 gennaio 1976, Grottaglie - Italia

segni particolari:
Sono un folle che scrive di sentimenti, umore e vissuto,
del bene e del male.
Sono un pazzo che su carta sputa fuori
amore e rabbia.

mi descrivo così:
Poeta e scrittore, ha pubblicato: 
- Il Mostro di rabbia & d'amore ( edito da Lettere Animate e aphorism) 2014
- Macerie (antologia di racconti) 2016
- Il Mostro Versi di rabbia e d'amore 2017​
- Rivolto a sud (pensieri e poesie) Les flâneurs edizioni 2018 AUTORE presso Aphorism, lettere animate, Les flaneurs
Vincitore di molti concorsi poetici e letterari

17 novembre 2013 alle ore 19:39

NOTTI E GIORNI OPERAI

All'orizzonte ciminiere,il buio e la luna di fianco,
e mille stelle buie da tristi e velenosi fumi
coperte come da nuvole 
assassine e mute.
All'orizzonte di tubi gialli e polveri rosse
ciminiere alte e cattive
e di fianco il sole 
malato, triste,
e di fianco un sole morto e insetti strani.
All'orizzonte di morti bianche
e di pianti copiosi di colleghi andati,
di giornate sudate
di notti fredde
di urla di dolore
di denti sporchi e bocche impastate d'odio.
Notti e giorni operai
come notti e giorni infiniti
infinite.
All'orizzonte ciminiere, il buio e la luna di fianco,
e mille stelle buie da tristi e velenosi fumi
coperte come da nuvole
assassine e mute.
All'orizzonte di tubi gialli e polveri rosse
ciminiere alte e cattive
e di fianco il sole
malato, triste.
e di fianco un sole morto e insetti strani.
Noi operai dentro
e voi fuori a immaginare
e noi dentro a morire.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento