username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Virna Pavignani

in archivio dal 11 dic 2007

19 ottobre 1978, Bologna

28 gennaio 2008

Adolescenza

E’ finita ma non nel ricordo
Presente nel quotidiano assorto
L’adolescenza di quei giorni lontani
Crocifissa da mille pensieri umani.
Ed eccomi là, pensosa e contorta
Nelle orecchie e nel cuore di chitarra distorta
Tra muri e cemento e lacrime amare
Cercando nel cuore qualcuno da amare
Il fango sugli anfibi, l’anima lacerata
E sopra ai jeans una maglietta strappata
Son chiare le rime di chi non teme il dolore
Ma trova nel nero il più caldo colore
Di me che amavo e sognavo l’estremo
Del sogno, dell’odio, di amore e tremo
Perché come allora io e la musica nella stanza
Siamo unite da una forte e sorda alleanza.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento