username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Martina Pensa

in archivio dal 15 gen 2012

19 ottobre 1990, Roma - Italia

segni particolari:
... i miei occhi sono sempre lucidi, sono la luna, ma come il sole vorrei essere...

15 gennaio 2012 alle ore 13:28

La straniera

Sfogliando un libretto,
la straniera seduta
si sente a casa.
Il volto fiata
ma nessuno lo percepisce.
Occhi stanchi,
mani rugose,
cuore che dorme.
Il sonno è intimo,
neppur un sogno
ad allietarlo.
Il ragno ha tessuto
la sua tela,
lei, ne è al centro.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento