username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Antonio Sammaritano

in archivio dal 07 dic 2005

03 aprile 1960, Mazara Del Vallo (TP) - Italia

mi descrivo così:
Amore per la pittura la letteratura e i libri. Nel 2005 ha stampato, autofinanziandola e in forma inedita, la prima raccolta di poesie curandone anche la grafica: 20 copie per gli amici. 

01 dicembre 2006

Gli artisti grandi

Gli artisti grandi non si specchiano mai:


Sarebbe una fine peggiore di narciso.


Sette collane e quindici tatuaggi


E un falso nome preso giù al mercato.


Tutto va sporcato con versi senza rime:


Le prime vittime di polvere e di ragni.


Non c’è più donna che non sia puttana


E ogni natale ormai è un vespasiano…


O qualcos’altro ancora più negletto


Da rendere il poeta raro e maledetto.


Quelli sotto l’olimpo sbalorditi,


Che scrivono ancora col profumo antico


Non sanno se nascondersi e sparire


Coi loro versi sobri da inghiottire.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento